Qual è la macchina del Presidente della Repubblica? Rimarrete stupiti

Nel corso della storia il Presidente della Repubblica ha guidato diversi modelli che sono diventati iconici. L’ultimo vi lascerà a bocca aperta.

Presidente della Repubblica Mattarella (Getty Images)
Presidente della Repubblica Mattarella (Getty Images)

La nascita della Repubblica Italiana avvenne il 2 giugno 1946, grazie ad un referendum istituzionale. La Seconda guerra mondiale era conclusa e sul territorio italiano fu determinata la nuova forma di governo. Con l’istituzione del Presidente della Repubblica un altro fondamento è diventato basilare nel Belpaese: l’auto presidenziale. La Lancia Flaminia 335, da oltre 60 anni, è riconosciuta come la macchina simbolo che, ancora oggi, nel giorno della Festa della Repubblica scorta il Presidente all’Altare della Patria.

La vettura fu realizzata nel 1960 da Pininfarina, fondatore della Società omonima Pininfarina, sotto esplicita richiesta del Presidente Giovanni Gronchi. La Lancia pensionò la Fiat 2800 del 1939, una vecchia cabriolet utilizzata negli anni della Seconda guerra mondiale. La speciale “335”, nominata così per la misura del passo, fu inaugurata in occasione della visita della Regina Elisabetta, ai primi di maggio del 1961. L’auto di rappresentanza italiana esibiva il massimo splendore della tecnologia nostrana dell’epoca. Le immagini storiche mettono in risalto la solennità delle cerimonie che videro, fra gli altri, protagonista anche la partecipazione di John Fitzgerald Kennedy il 1º luglio 1963.

Ferrari, quanto costa in media una vettura di Maranello? Ecco le cifre

L’attuale auto del Presidente della Repubblica

La Lancia produsse soli 4 esemplari ufficiali della Flaminia tipo 335, ma circolarono alcune voci che dopo la visita in Italia della Regina Elisabetta, ve ne sarebbe un’altra commissionata dai reali inglesi e conservata a Buckingham Palace. Per le occasioni ordinarie il Presidente della Repubblica utilizza auto blindate più moderne e confortevoli. Nel garage del Quirinale sono conservate le auto storiche usate dai Capi di Stato, tra cui la Lancia Aurelia, la Thema e la Thesis, fino all’ammiraglia tedesca Audi A8 W12 (serie D4).

Maserati torna a fare monoposto: ecco dove debutterà tra due anni

Un’altra auto iconica di diversi Presidenti della Repubblica è stata la Maserati Quattroporte. Fu Sandro Pertini per primo ad innamorarsi della berlina del Tridente. L’auto fu consegnata nel 1983 e venne utilizzata per le grandi occasioni, in alternanza con l’Alfa Romeo 6. In tempi moderni le tradizioni sono ancora rispettate con l’ammiraglia della Maserati che è diventata un’auto simbolo per il nostro Paese. La sesta generazione della Quattroporte, in dotazione al Presidente Sergio Mattarella, è stata donata al Quirinale nel 2019. L’auto blindata presenta l’elegante colore blu istituzionale, interni in pelle curati dal Centro Stile Maserati, finiture in legno laccato nero e abitacolo insonorizzato. Immancabile, nella parte posteriore della console, il fregio d’onore della Repubblica Italiana.