F1, George Russell in modalità Bottas? Ecco il riconoscimento a Mercedes

L’ex pilota della Williams, George Russell, ha ringraziato il team teutonico ed ha esaltato il team principal austriaco per un motivo specifico.

George Russell (LaPresse)
George Russell (LaPresse)

George Russell si sta preparando alla sua prima stagione in Mercedes. Il giovane inglese, dopo un triennio in Williams, è pronto a sfidare il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Il nativo di King’s Lynn si è laureato campione della GP3 Series nel 2017 e ha replicato in F2 nel 2018. L’anno successivo ha debuttato in F1 con il team di Grove. Curiosamente l’inglese ha marcato i suoi primi punti nella categoria regina del Motorsport nella Mercedes di Lewis Hamilton.

Positivo al Covid-19 Lewis fu costretto a saltare il Gran Premio di Sakhir 2020. Russell non perse l’occasione per mettersi in mostra e sfoggiare un ritmo indiavolato. Nella prima parte di gara, nonostante l’inesperienza sulla W11, riuscì a mettersi alle sue spalle Bottas. Per una serie di sfortunati eventi finì la gara al nono posto, mettendo a referto i suoi primi tre punti in F1. Nel 2021, invece, George ha conquistato il suo primo podio nel folle GP del Belgio e ha chiuso l’annata con 16 punti complessivi.

Lewis Hamilton, dalla Mercedes un indizio sul suo futuro (FOTO)

La sfida più grande di George Russell

In molti lo hanno già designato come l’erede naturale di Lewis. In Inghilterra George è già uno dei piloti più acclamati e amati dai tifosi. La vera prova del nove avverrà nel 2022 al fianco di un campione come Hamilton. In una lunga intervista concessa al magazine Motorsport, il classe 1998 ha sottolineato un aspetto in particolare della gestione del suo rapporto professionale con la Mercedes.

Nell’episodio di My big break, George Russell ha dichiarato: “Quello che ammiro immensamente di Mercedes e Toto è la loro fedeltà. Valtteri Bottas è stata una figura chiave per il raggiungimento degli ultimi campionati del mondo. La loro lealtà ha dato fiducia al pilota. Se io dovessi lavorare sodo mi ricompenseranno con la medesima lealtà“.

Hamilton ancora in F1? Intanto Mercedes pone una condizione alla FIA

Russell ha apprezzato il modo con cui la Mercedes ha supportato il finlandese nei momenti negativi ed è convinto che Wolff si dimostrerà riconoscente anche con lui. George, naturalmente, dovrà dimostrare di essere all’altezza del ruolo, garantendo una costanza di rendimento indispensabile per ottenere i massimi risultati. L’obiettivo della Stella a tre punte è tornare a vincere entrambi i mondiali e servirà un prima grande stagione dell’ex pilota della Williams.