Qual è la Ford più economica? Ecco il modello più conveniente

La Ford produce un grande numero di auto, ed oggi vi parleremo di quella meno costosa. Ecco perché è un vero affare.

Il mondo delle quattro ruote offre vetture sempre più costose, con aumenti del 10-15% in media per tutti i costruttori avvenuti negli ultimi anni, ed anche la Ford ne è stata protagonista. I motivi dietro a questi rincari si spiegano con la crisi dei microchip e l’aumento dei costi di produzione, oltre che con il discorso inflazione che ha fatto lievitare i costi di tutto.

Ford ecco la meno costosa
Ford logo (Adobe Stock) – Tuttomotoriweb.it

Le auto, in tal senso, hanno conosciuto degli aumenti esponenziali, senza dimenticare la dinamica dell’elettrico che ha un suo impatto. Quasi tutti i costruttori stanno riconvertendo la loro produzione, con le emissioni zero che richiedono degli investimenti molto pesanti, costringendo anche a degli aumenti sulla gamma con motori termici. Tutto ciò, ovviamente, ricade sulle tasche dei clienti, già messi a dura prova dai rincari della loro vita quotidiana.

Ne è conseguita così una reazione a catena, che ha portato ad un calo degli acquisti. Nelle prossime righe, vi parleremo della Ford meno costosa, che comunque richiede una spesa importante ai consumatori. Questo modello sta andando in pensione in questi mesi, il che complica la situazione.

Ford, la Fiesta che va in pensione è la più economica

La Ford più economica sul mercato è senza dubbio la Fiesta, che si può acquistare partendo da 21.250 euro. La versione che costa così poco è la 1.1 che ha 75 cavalli di potenza massima, ed è definita anche 5 porte Titanium. L’auto è sul mercato dal 2021 ed ha una cilindrata di 1.084 centimetri cubici.

Qual è la Ford più economica? Ecco il modello più conveniente
Ford Fiesta (AdobeStock) – Tuttomotoriweb.it

Tuttavia, anche la Fiesta ha una grande variabilità sul fronte dei prezzi, perché ne esiste una che costa molto di più. La versione 1.5 Ecoboost 200 cavalli e 5 porte viene a costare ben 33.700 euro. La cilindrata è di 1.499 centimetri cubici ed è datata 2021, ma le brutte notizie non sono finite. Considerando che la Fiesta è il modello meno costoso del marchio, siamo già su prezzi notevoli, ma le cose cambieranno molto presto.

La Ford ha infatti deciso di interrompere la produzione della Fiesta con motore termico, ed in futuro la avremo solamente elettrificata, a patto che il nome resti il medesimo. Dunque, ciò porterà sicuramente ad aumenti ulteriori, con la casa di Detroit che non sta riscontrando dati eccellenti sul fronte dell’elettrico.

Per il passagio alle emissioni zero ci sono stati grandi licenziamenti, e l’azienda è oggi in perdita per ciò che riguarda le auto elettriche. L’addio della Fiesta significa che presto la vettura meno costosa diventerà la Focus, che ha dei costi davvero molto elevati, non rendendo più questo marchio un costruttore così popolare.

Infatti, la Focus meno costosa parte dal prezzo base di 27.735 euro, che con qualche optional sale ad oltre 30.000 euro. Sino a qualche anno fa questo modello costava la metà rispetto ad oggi, il che rende bene l’idea di quanto sia grave la situazione rincari per il mercato dell’auto. Urge un intervento per salvare l’automotive dal collasso.

Impostazioni privacy