MotoGP, Bastianini costretto ad un cambiamento: c’entra la Ducati

Enea Bastianini è uno dei talenti più promettenti della MotoGP ed è pronto al debutto in Ducati factory. Dovrà cambiare qualcosa.

Lo spettacolo della MotoGP sta per tornare, e la Ducati ha presentato proprio in queste ore la nuova Desmosedici GP23 nello scenario di Madonna di Campiglio. La casa di Borgo Panigale si presenterà al via della nuova stagione da favorita assoluta, come la casa che lo scorso anno ha vinto tutto ciò che c’era da vincere.

MotoGP Enea Bastianini (ANSA)
MotoGP Enea Bastianini cambia sponsor (ANSA)

Con due mesi di anticipo era arrivato, ad Aragon, il terzo titolo mondiale costruttori consecutivo, ma in seguito è stato il turno anche di quello a squadre con il team ufficiale e, soprattutto, l’iride piloti con Pecco Bagnaia. Il rider torinese ha realizzato il suo sogno, riportando l’Italia al top 13 anni dopo Valentino Rossi, ultimo connazionale campione del mondo nel 2009, ai tempi della Yamaha.

Il campione dovrà però sudare e non poco per confermarsi, visto che la concorrenza ha promesso battaglia sin dalle prime gare. Pecco dovrà guardarsi dall’attacco nemico partendo dal proprio box, visto che il suo nuovo compagno di squadra, ovvero Enea Bastianini, è uno che non ha intenzione di stare a guardare e di fare da scudiero.

Questa coppia ci ha già regalato delle sfide meravigliose lo scorso anno, con un paio di vittorie ciascuno che hanno sancito una netta parità. Enea correva con una moto dell’anno precedente e di un team privato come il Gresini Racing, una delle squadre più professionali all’interno della MotoGP, ma comunque non una factory.

Gareggiare con la moto ufficiale e con il team di punta è sempre un qualcosa di diverso, e Bastianini avrà questa occasione a sua disposizione nel 2023. Pecco dovrà fare attenzione, perché un talento del genere al suo fianco potrebbe mettere in discussione il suo trono ed anche la sua posizione di capitano all’interno della Ducati.

Nel frattempo, il passaggio al team ufficiale costerà a Bastianini l’addio ad uno sponsor di un certo livello, con il quale c’è una storia molto lunga. Come vedremo in seguito, gli interessi del costruttore vanno oltre quelli del pilota, e dovremo abituarci a vedere Enea legato ad un nuovo produttore di bevande il prossimo anno.

MotoGP, addio di Enea Bastianini alla Red Bull

La Red Bull non è soltanto uno dei team più vincenti della F1 moderna, ma è un marchio che è presente in tantissime competizioni sportive. Dietrich Mateschitz, il suo fondatore, scomparso pochi mesi fa, ha usato lo sport per diffondere e pubblicizzare la sua bibita energetica, ed in questo senso, non poteva mancare la MotoGP visto che si tratta di una delle discipline più seguite al mondo.

Sono tanti i rider che vengono sponsorizzati dal marchio austriaco, e tra di loro ci sono i vari Marc Marquez, Jack Miller, Enea Bastianini e altri ancora. Tuttavia, nel 2023 cambierà qualcosa, visto che il “Bestia” dovrà separarsi per forza di cose dalla Red Bull dopo una lunga e proficua collaborazione.

La Ducati factory ha deciso di puntare sul rider riminese per la stagione di MotoGP targata 2023 ed anche per il prossimo futuro, andando a rimpiazzare Miller. In questa stagione, partirà la partnership tra la casa di Borgo Panigale e la bibita energetica Monster Energy, che da tanti anni è legata anche alla Yamaha e che è una concorrente della Red Bull.

Dunque, gli interessi del team vanno ovviamente oltre quelli del pilota, ed Enea non porterà più sul casco e sul cappellino il logo della Red Bull. La notizia era nell’aria già da molto tempo, ed ora manca soltanto l’ufficialità, ma è ovvio che il nuovo sponsor della Ducati le cose non potranno andare diversamente.

In queste ultime ore, in quel di Madonna di Campiglio, è stato presentato il nuovo team della casa emiliana, ed anche la Desmosedici GP23 è stata svelata al mondo intero con la nuova livrea. L’attesa è tantissima, con Pecco Bagnaia che utilizzerà il numero 1, visto che sul sito della Ducati, forse per errore, è stata caricata la sua foto con questo numero accanto, poi prontamente rimossa. Tuttavia, qualche fan ha fatto comunque in tempo a catturare uno screenshot, e la notizia è diventata virale in pochissimi minuti.

La battaglia tra i due compagni di squadra sta già per cominciare, e c’è chi è pronto a scommettere che verranno lasciati liberi di battagliare, senza alcun ordine di squadra. Ovviamente, se uno dei due dovesse allungare in classifica è logico che verranno prese delle decisioni in tal senso, ma è nell’interesse di entrambi evitare che ciò accada. Ci attende una stagione esaltante e che fornirà tantissimi spunti di interesse.

Entra nel gruppo ultimissime news F1-MotoGP e offerte mercato auto