Alex Marquez, che frecciata a Valentino Rossi: non gli farà piacere

A Mundo Deportivo, Alex Marquez ha parlato degli idoli della sua infanzia e non ha perso occasione per attirarsi le ire dei tifosi di Valentino Rossi.

Dopo Marc Marquez, i tifosi spagnoli si aspettavano grandi cose in MotoGP anche dal fratello, Alex Marquez. Il suo approdo nella classe regina è arrivato dopo stagioni nel Motomondiale in cui ha portato a casa comunque un titolo di Moto3 e uno di Moto2. L’approdo in HRC accanto al fratello nel 2020 ha senz’altro fatto discutere, tanto che in molti hanno parlato di imposizione di Marc al team per non avere troppa concorrenza. Ma c’è anche chi ha definito Alex come “raccomandato”. Che però il giovane Marquez in Honda fosse un problema lo si è capito in pratica fin dagli esordi nei test invernali, dove ha faticato parecchio ad adattarsi non solo alla categoria ma soprattutto a una RC213V tutt’altro che semplice da guidare.

Valentino Rossi e Alex Marquez (Ansa)
Valentino Rossi e Alex Marquez (Ansa)

L’inizio tardivo della stagione per via della pandemia e l’infortunio immediato di Marc a Jerez hanno accelerato le cose, con la decisione della casa giapponese in pratica di far retrocedere nel 2021, senza aver testato a sufficienza lo spagnolo in pista, Marquez nel team satellite di Lucio Cecchinello.

Alla fine della sua prima annata in MotoGP, Alex ha chiuso con soli due secondi posti, in Francia e ad Aragon, concludendo la stagione al 14º posto con 74 punti. Nelle due stagioni con il team LCR invece solo un quarto posto e qualche piazzamento in top-ten, ma per il resto non ha mai dato realmente la sensazione di poter essere con i migliori. Un fatto questo che non ha fatto altro che alimentare le malelingue, che sul suo conto hanno continuato a esprimere giudizi negativi.

Alex Marquez “snobba” Valentino Rossi

Una situazione comunque con Honda che si è deteriorata col tempo e ha portato il giovane Marquez a decidere per il salto di qualità in Ducati con il team Gresini. Una decisione presa con convinzione per dire finalmente basta ad anni di sofferenza con una Honda che non ha mai digerito. Ora, come ha ripetuto a più riprese, vuole fare il salto di qualità e dimenticare il passato con la moto giapponese, che in questi mesi non ha risparmiato di frecciate. Ma se c’è un altro pilota che spesso non ha risparmiato nei suoi interventi è stato Valentino Rossi.

La rivalità tra il Dottore e Marc Marquez continua ancora oggi, con continui riferimenti dei due al loro rapporto e frecciate che spesso partono all’indirizzo dell’italiano ancora adesso che si è ritirato dalla MotoGP. Tra le ultime polemiche quella del rientro con il doppio incidente ad Aragon lo scorso anno del talento di Cervera. In meno di un giro infatti Marc si era reso protagonista prima del ritiro di Fabio Quartararo, poi di Nakagami, e le polemiche erano state feroci nei confronti del pilota spagnolo. A difenderlo intervenne proprio Alex, che tirò in ballo Valentino Rossi e i suoi fan: “Quelli che danno una cattiva opinione non sono i tifosi delle moto ma i tifosi di un pilota, chiunque esso sia, e vanno contro gli altri. Non amano il motociclismo“.

Adesso però il più giovane dei Marquez è tornato sulla querelle che riguarda chi è stato il pilota più forte di tutti i tempi. E se in tanti mettono davanti Valentino Rossi, Alex ovviamente non è d’accordo, vuoi anche per la vicinanza al fratello, ma addirittura lo ha snobbato completamente. A Mundo Deportivo, riconoscendo Dani Pedrosa come suo idolo d’infanzia e Alex Crivillé come pilota preferito, ha poi aggiunto: “Il migliore della storia? Il primo è, per titoli, Agostini; il secondo, sempre per titoli, Angel Nieto“. Fine. Nessun riferimento al Dottore. Ma finirà mai questo confronto a distanza?