Renault Clio: un 2022 da protagonista nel motorsport italiano

Dalla pista al rally, dalle gare italiane a quelle europee, la quinta generazione di Renault Clio ha una versatilità sportiva unica

La Renault Clio continua ad essere grande protagonista nelle competizioni, tanto in Italia quanto nel resto d’Europa, tanto in pista quanto su asfalto, e in tal senso anche il 2022 è stato davvero ricco di dinamiche e successi.

Renault (AdobeStock)
Renault (AdobeStock)

L’attuale e quinta generazione di Clio, portata al debutto nel 2020, rappresentò più di due anni fa e rappresenta ancora oggi una rivoluzione concettuale dell’idea di “versatilità motor sportiva”. Con questo modello, infatti, il reparto corse clienti di Alpine Racing con sede a Viry-Chatillon scelse di lavorare su una base di telaio comune adattabile a diverse discipline.

Dalla pista ai rally senza alcuna difficoltà

Da questo progetto hanno preso vita la Clio Cup, la Clio Rally 5 e Rally 4 e non ultima la versione Rallycross. In attesa che a gennaio venga ufficialmente tolto il velo sulla Clio Rally3, la prima versione a quattro ruote motrici.

Un’ottimizzazione delle risorse ingegneristiche e dei costi, che non ha comunque influito più di tanto su dinamismo e prestazioni di ogni singola versione.

Venendo all’attività della Renault Clio nel corso del 2022 appena vissuto, in Italia è stata protagonista in ben cinque discipline differenti: in pista con la Clio Cup Italia, nei rally con la Rally5 protagonista del Clio Trophy Italia, del CIAR Junior e della classe dedicata nell’R Italian Trophy, e infine la Rally4 che ha trionfato nel campionato italiano 2 Ruote Motrici.

Clio Cup Italia 2022: spettacolo fino alla fine

Entrando più nello specifico, la Clio Cup Italia è stata inserita nel calendario della Clio Cup europea che includeva non solo la serie italiana, ma anche quella spagnola, francese e dell’est Europa. In totale 14 appuntamenti, di cui 6 dedicati alla Clio Cup Italia tra cui la tappa del Mugello.

La Clio Cup Italia nelle gare di sua competenza ha fatto registrare un’affluenza media di oltre 42 vetture, con il record nell’ultimo round di Barcellona dove si sono contate ben 51 vetture iscritte.

La classifica generale ha visto il duello serrato, e fino all’ultima gara proprio sul circuito catalano, tra Gabriele Torelli (Faro Racing) e Felice Jelmini (PMA Motorsport). A prelavere alle fine è stato Torelli, mentre sul terzo gradino del podio ha chiuso Cristian Ricciarini (Essecorse).

Clio Rally5 e Clio Rally4: un anno di soddisfazioni

Il Clio Trophy Italia, riservato a vetture Clio Rally5, quest’anno è stato disputato nell’ambito del Campionato Italiano Rally Asfalto (CIRA) con cinque gare complessive e ben 15 iscritti totali. La vittoria finale è andata al pilota classe ’98 Giovanni Marco Lanzalaco, navigato da Antonio Marchica e supportato dal team NDM Tecno. Secondo posto per Alex Ferrari in coppia con Stefano Costi, terzo per Andrea Scalzotto in equipaggio con Nicola Rutigliano.

Debutto, sempre in ambito rallistico, in questo 2022 per la Clio Rally4 dopo alcune comparsate nella stagione precedente. La vettura si è ben comportata a livello nazionale, finendo col conquistare due titoli con l’equipaggio composto da Andrea Mabellini e Virginia Lenzi, che hanno trionfato sia nel Campionato Italiano Assoluto Rally 2 Ruote Motrici che nel CIR Promozione 2RM.

Renault Clio Rally5 protagonista allo Junior

Il 2022 è stato anche l’anno in cui il Campionato Italiano Assoluto Rally categoria Junior ha deciso di affidarsi, per la prima volta, alla Clio Rally5, scelta per le sue caratteristiche di guida giudicate molto formative dai tecnici di ACI Sport nell’ambito del progetto ACI Team Italia, che ha l’obiettivo di far crescere giovani promesse del settore rallistico.

Anche in questo caso il campionato è stato molto combattuto, con la classifica finale dello Junior che si è decisa solamente alla prova conclusiva della stagione: il Rally Due Valli. A conquistare il tricolore sono stati il giovane siciliano Alessandro Casella, con il suo navigatore Rosario Siragusano, precedendo Davide Nicelli, in coppia con Tiziano Pieri, e Mattia Zanin affiancato da Fabio Pizzol.

Ultimo, ma non meno significativo, l’impegno sempre della Clio Rally5 nell’R Italian Trophy, categoria rallistica divisa per zone e che a seconda del calendario stagionale dei rally italiani permette a tanti appassionati di gareggiare senza sobbarcarsi l’onere di lunghe trasferte.

La stagione 2022, la terza in assoluto, dell’R Italian Trophy ha visto come detto la Clio Rally5 nei panni di auto ufficiale della competizione e ben 30 equipaggi iscritti in sei diverse zone che hanno composto il campionato. In questo caso le vittorie finali sono andate a Marco Varetto (Zona 1), Davide Craviotto (Zona 2), Michael Savio (Zona 3), Marco Zanin (Zona 4), Davide Cagni (Zona 5), Nicolaj Ciofolo (Zona 6)