Lamborghini Huracan Sterrato: guardate che mostro (VIDEO)

La casa di Sant’Agata Bolognese ha svelato un nuovo bolide in occasione dell’Art Basel di Miami Beach. La Lamborghini Huracan Sterrato può affrontare con un bel V10 i terreni più difficili.

La Lamborghini si è spinta, decisamente, oltre i suoi limiti con la Huracan Sterrato. Le prestazioni del modello base, erede della Gallardo, già sono da capogiro con un V10 aspirato di 5,2 litri. Il motore si trova in posizione posteriore-centrale ed è abbinato ad un cambio a doppia frizione e sette marce. Come dicevamo le performance sono da brividi. L’auto a trazione integrale presenta la bellezza di 639 CV di potenza e i 600 Nm di coppia massima.

Lamborghini (AdobeStock)
Lamborghini (AdobeStock)

La casa emiliana ha lanciato poi anche la Evo RWD con trazione posteriore. Meno cavalli ma un peso piuma. La STO, invece, è un modello più pepato. Per chi non dovesse accontentarsi c’è la Super Trofeo Omologata che nasce dalle esperienze nel Motorsport. Il design della Lamborghini è molto audace, riprendendo i modelli storici della casa. Il DNA inconfondibile, con bordi affilati e superfici tese e spigolose, è riscontrabile in tutte le versioni della Huracan. Per la prima vota nel settore la Lamborghini ha munito una supercar con il sistema di illuminazione a LED. Il nome Huracan richiama la divinità Maya del fuoco, del vento e della tempesta. Le immagini che vedrete in basso vi ispireranno una tempesta di emozioni.

Dopo essere stata spiata in strada, è finalmente stata presentata. Chi ha provato una Huracan conosce bene i vari programmi di marcia per variare la risposta di motore, cambio, sterzo, sospensioni e aiuti elettronici. E’ possibile anche regolare il sistema 4×4, ma la Sterrato ha superato di gran lunga le performance ottenibili con i modelli precedenti. La voglia di ottenere il massimo anche in percorsi accidentati ha portato una serie di innovazioni. La Sterrato, rispetto alla Evo, monta con una versione aggiornata del sistema ‘Lamborghini dinamica veicolo integrata’, con calibrazioni specifiche per Strada e Sport. Per gli amanti dei giri fuori strada, c’è la possibilità di selezionare la modalità Rally pensata per le condizioni di bassa aderenza. La vettura è fatta per chi ha anche il coraggio di spingere al massimo un’auto di assoluto valore in terreni difficili.

Se con una Urus, considerata anche l’altezza e la struttura dell’auto, potrebbe venire tutto più naturale, nel caso della Huracan la vettura ha un aspetto da vera supercar. L’auto, infatti, è stata sollevata di appena 44 mm rispetto al modello base. Tutto è pensato per rendere possibili le escursioni off-road con sospensioni modificate, così come l’ampiezza delle carreggiate anteriore (+30 mm) e posteriore (+34 mm). La vettura è stata rinforzata per evitare dei danni.

I brancardi, anche conosciuti con il nome di longheroni sottoporta, sono stati irrobustiti, esattamente come la protezione sottoscocca anteriore in alluminio, il diffusore posteriore e i passaruota. Il look della vettura appare molto più aggressivo e, marcatamente, fuoristradistico. Confermatissimo il V10 di 5.2 litri in versione da 610 CV e 560 Nm di coppia, abbinato al cambio doppia frizione sette marce e alla trasmissione integrale controllata elettronicamente con differenziale autobloccante meccanico posteriore. La vettura non è, ovviamente, pensata solo per alzare la polvere su fondi sterrati e sabbiosi, ma riesce a far spavento anche nello 0 a 100 km/h in 3,4 secondi su strada.

Lamborghini, beyond the limits

La Lamborghini Huracan Sterrato arriva alla velocità massima di 260 km/h. I dischi carbonceramici (morsi da pistoncini in alluminio, 6 all’anteriore e 4 al posteriore) sono Brembo. I cerchi da 19 pollici per l’occasione sfoggiano pneumatici Bridgestone Dueler AT002, 235/40 all’anteriore e 285/40 al posteriore. Gli interni della vettura sono un bel mix tra tecnologia e sportività. Nella consolle centrale è presente un piccolo display con tutte le informazioni sulla vettura. Il touchscreen esibisce grafiche e funzionalità specifiche per la guida su sterrato.

La Sterrato rappresenta la nostra visione di performance su tutti i terreni – ha dichiarato Rouven Mohr, Lamborghini chief technical officer – capace di combinare in modo eccezionale l’esperienza di guida di una supersportiva e il divertimento di una vettura rally, offrendo emozioni mai provate prima“. Da febbraio 2023, in edizione limitata a 1499 esemplari, sarà prodotta con un sold out già scontato.

Nella Huracan sono disponibili i classici sedili sportivi con regolazione elettrica e longitudinale dello schienale e quelli a guscio in fibra di carbonio. Gli interni sono in Alcantara Verde Sterrato. Completano il settaggio off-road: l’inclinometro digitale con indicatore di beccheggio e rollio per la misurazione degli angoli di inclinazione della Lamborghini, l’indicatore delle coordinate geografiche e quello dell’angolo di sterzo e addirittura la bussola.

Con Sterrato apriamo una nuova frontiera del piacere di guida – ha commentato ad Ansa Stephan Winkelmann, chairman and CEO della Lamborghini – abbiamo scelto di presentarla all’Art Basel di Miami perché, proprio come un’opera d’arte d’avanguardia, la Sterrato rappresenta un’innovazione assoluta e una inedita interpretazione del concetto di supersportiva“.