Ducati, Miller pronto a fare un regalo a Pecco: ecco cosa ha confessato

Il pilota australiano della Ducati, Jack Miller, ha chiuso le qualifiche in terza posizione, alle spalle di Jorge Martin e Marc Marquez e davanti a Fabio Quartararo.

Jack Miller è giunto a Valencia con l’obiettivo di levarsi l’ultima grande soddisfazione sulla Desmosedici, in una domenica che potrebbe essere storica per la casa di Borgo Panigale. La settimana prossima l’australiano scenderà dalla sella della Ducati per provare la nuova KTM. Cambierà box, ma il centauro rimarrà sempre un ducatista nel cuore. Jack non ha mantenuto fede alle aspettative della vigilia, ma ha comunque svolto un ruolo importante nella cavalcata della Rossa in queste ultime due annate.

Jack Miller (Ansa Foto)
Jack Miller (Ansa Foto)

Dopo il titolo costruttori conquistato dalla casa italiana con Dovizioso e Petrucci, nel 2020, Miller e Bagnaia hanno mantenuto ai vertici la Desmosedici. L’ex coppia Pramac ha confermato una solidità impressionante, riuscendo a portare a casa risultati di alto profilo. Jack ha vinto delle corse, Pecco potrebbe vincere il titolo mondiale. Al torinese basteranno solo due punticini, ovvero arrivare in quattordicesima posizione per agguantare il suo primo titolo in top class. Si tratterebbe del secondo della sua carriera. Il giovane è sembrato, chiaramente, sotto pressione in queste ore. Le qualifiche lo hanno visto in difficoltà, a quasi mezzo secondo dal pole man Martin.

Lo spagnolo del team Pramac è uno specialista del giro secco. Non è la prima volta che riesce a cogliere una pole position da applausi. Alle spalle di Martinator si è fatto valere Marc Marquez. Quest’ultimo si è preso bei rischi per cercare di salire in prima fila. Dalla terza casella, invece, scatterà Jack Miller. L’australiano ha fatto un lavoro straordinario sin qui e vorrebbe festeggiare l’ultima gara in Ducati con un successo. Non ha nulla da perdere, esattamente come Marc e Jorge. Discorso diverso per Quartararo che, invece, non può permettersi errori. E’ obbligato a vincere, qualsiasi altro risultato non basterebbe. Naturalmente Pecco dovrebbe combinare un disastro nelle retrovie, ma una partenza dall’ottava piazza non lo lascia tranquillo.

Nel box della Ducati c’è tanta tensione, ma anche voglia di tornare sul tetto del mondo. Da 15 anni la casa di Borgo Panigale ha atteso l’erede di Casey Stoner. Lo scorso anno Pecco ha cercato il rimontone, ma si è dovuto accontentare della seconda posizione. Stavolta si è svegliato prima e grazie anche ad un calendario più lungo ed una magnifica Ducati, ha messo in scena una rimonta epica. Dall’Olanda il centauro ha cambiato marcia, ma un po’ tutta la Ducati è sembrata crescere. Lo stesso Miller ha messo in mostra un ottimo passo, vincendo una gara sensazionale in Giappone. Da grande compagno di squadra e amico di Pecco, l’australiano ha dichiarato che sarebbe pronto a vincere la gara per fare un grosso regalo a se stesso e al giovane italiano. Ecco a che ora partiranno i GP del Motomondiale.

La carica di Jack Miller

Dopo aver ottenuto il terzo crono, il centauro ha provato a spingere ancora più forte ma ha commesso un piccolo errore. In ogni caso domani scatterà dalla prima fila ed è un’ottima posizione per puntare alla vittoria. A caldo, nel ring delle interviste, ha dichiarato: “Ho fatto un bel giro di preparazione e volevo spingere e sono caduto, non volevo chiudere così le qualifiche ma è comunque bello essere in prima fila alla mia ultima con Ducati. Mi sento bene, il passo è buono e mi sento fiducioso in vista della gara di domani. È stata una bella giornata, mi sono divertito a guidare questa moto”.

Ai microfoni di Sky ha aggiunto: “Nel secondo tentativo sono stato più aggressivo dato che avevo già il primo in saccoccia, però non è andata. Mi sto divertendo tanto a girare su questa moto. Ho dato tutto, il mio giro di preparazione è stato ottimo. Ovviamente non avrei voluto concludere la sessione nella ghiaia, ma sono contento di aver chiuso al meglio l’ultima qualifica con Ducati. Ho avuto un ottimo feeling quest’oggi, non ho avuto molti problemi. Sono molto fiducioso in vista della gara”. In Ducati sono consapevoli che non sarà facile perdere un grande uomo come Jack all’interno del team. Il rider è sembrato, visibilmente, soddisfatto anche della festa organizzata dal team a Valencia.

“Ho fatto 20 giri, forse 21, nelle prove libere 4 e il passo era molto buono. Sono stato costante e le gomme funzionavano bene per cui partendo dalla prima fila sarà davvero cruciale domani. Non so cosa mi mancherà di più l’anno prossimo, lo scopriremo quando torneremo a Valencia nel 2023”. Miller, al momento, è quinto in classifica ma potrebbe ancora cogliere una magnifica terza piazza nella classifica finale, se dovesse vincere ed Enea Bastianini ed Aleix Espargaró dovessero chiudere fuori dalla zona punti.