Sainz, la Ferrari può vincere a Monza? Carlos si lascia sfuggire qualcosa

Carlos Sainz ha chiuso con il miglior tempo il venerdì di libere di Monza, che ha dato buone indicazioni sulla Ferrari. Ecco le sue parole.

La Ferrari ha vissuto un’ottima giornata di prove libere sul tracciato di Monza, dove si correrà domenica il Gran Premio d’Italia. Il miglior tempo è stato ottenuto da Carlos Sainz, che con un set di gomme Soft ha girato in 1’21”644. Lo spagnolo ha preceduto di 143 millesimi Max Verstappen, facendo la differenza soprattutto nel primo settore, grazie ad una Rossa molto scarica rispetto alla Red Bull.

Sainz (ANSA)
Sainz (ANSA)

La RB18 è piuttosto competitiva nel secondo settore, cosa che potrebbe permettere all’olandese di fare la differenza sul passo gara. Il terzo tempo è stato staccato da Charles Leclerc, rimasto a meno di due decimi dal suo compagno di squadra, ma c’è da dire che il suo riferimento non è del tutto veritiero.

Infatti, il monegasco è sceso in pista con le gomme morbide per attaccare il miglior tempo, ma la sessione è stata interrotta con una bandiera rossa per via della Haas di Mick Schumacher che si è fermata a bordo della pista tra la Variante della Roggia e la prima di Lesmo, in un certo senso un campanello d’allarme se dovesse trattarsi di un guasto alla power unit Ferrari.

Charles ha dunque effettuato il suo miglior crono con una Soft con la quale aveva già effettuato un out lap, perdendo quella magia che può dare in più una gomma appena montata. Sainz è stato comunque molto veloce, anche se sul passo gara sia Verstappen che Leclerc ne hanno avuto di più sulla lunga distanza.

Come già detto varie volte, Carlitos sarà costretto a scattare dal fondo della griglia per via della sostituzione della power unit e del cambio, ma lo stesso destino toccherà anche a Lewis Hamilton, Sergio Perez, Valtteri Bottas e Yuki Tsunoda, ma con ogni probabilità si aggiungeranno anche altri piloti a questa lista.

Verstappen pagherà invece solo 5 posizioni di arretramento per aver sostituito il motore endotermico, e se dovesse far segnare la pole position scatterebbe comunque dalla sesta posizione. Probabilmente, il figlio del due volte campione del mondo rally verrà usato per dare la scia a Leclerc, che dovrà dare il tutto per tutto per cercare di prendersi il miglior tempo.

Sainz, ecco il suo commento dopo le prove libere

A Monza non mancherà di sicuro il divertimento, con Carlos Sainz che dovrà partire dal fondo e Charles Leclerc che potrebbe garantirsi la pole position. Ci si attende un fine settimana dai due volti per la Ferrari, con le prove libere che hanno riacceso qualche speranza di vittoria.

Ovviamente, se Max Verstappen non avesse alcuna penalità si tratterebbe di un’impresa molto più ardua, ma ora la situazione è diversa. Carlitos ha già effettuato una grande rincorsa in Francia con dei sorpassi davvero fantastici, e c’è grande attesa per vedere cosa combinerà tra poche ore. Sainz ha commentato quello che è accaduto nel post-libere, raccontando le sue sensazioni.

Ecco le sue parole: “Credo che per noi sia stata una giornata positiva. A Spa-Francorchamps sappiamo tutti com’è andata, un circuito dove si usa un carico aerodinamico molto basso dove abbiamo fatto fatica. Non pensavo che potessimo essere molto competitivi qui a Monza, ma sin dalle prime prove libere siamo riusciti a trovare una buona finestra di utilizzo. Possiamo ritenerci soddisfatti di quello che abbiamo fatto anche se dobbiamo ancora ottimizzare alcune cose su cui stiamo lavorando“.

Lo spagnolo ha aggiunto: “I tempi arrivavano con maggior facilità, il cronometro difficilmente mente in queste situazioni. Non siamo comunque i più veloci, in particolare sul passo gara, ma siamo molto più vicini. Le penalità sicuramente mischieranno l’ordine di partenza, in molti perderanno 5 posizioni, altri 10 ed altri 15. Sarà curioso vedere da dove scatteremo e quello che riusciremo a fare in seguito“.