Apocalypse Juggernaut 6X6 pick-up, guardate che bestia (VIDEO)

Dall’America arriva un pick-up mostruoso, l’Apocalypse Juggernaut 6X6. Che promette davvero prestazioni al top in ogni condizione.

In Europa ormai è partita in maniera decisa la rivoluzione elettrica. Tutti i marchi hanno cominciato a dare una svolta ai proprio listini, dando inizio a una transizione che porterà come da legge entro il 2035 a una produzione totalmente “green”, con l’addio graduale ai motori termici. Una decisione presa dalla UE che per il momento coinvolge solo parzialmente marchi sportivi che hanno fatto dei loro motori super-potenti il loro marchio di fabbrica. Ma anche questi hanno già iniziato una sorta di passaggio di consegne, aprendo alla produzione di modelli con motori ibridi.

Apocalypse Juggernaut 6X6 (foto ufficiale)
Apocalypse Juggernaut 6X6 (foto ufficiale)

C’è un mercato però che a breve dovrà adattarsi anche lui a queste nuove direttive ed è quello dei pick-up. Modelli sì di nicchia ma che comunque ancora hanno un loro perché in molte parti del mondo, soprattutto in America. Ovviamenti qui la fanno da padroni proprio i marchi d’Oltreoceano, con Hummer su tutti che ha anche cominciato a presentare varianti elettriche, ma anche Jeep, che ha riproposto recentemente un vecchio classico come il Gladiator. Mentre in Brasile è la Fiat che si è lanciata in questo segmento con il Toro, che dovrebbe debuttare a breve.

La novità però è rappresentata da un pick-up che fa paura già dal nome, Apocalypse Juggernaut 6X6. Un vero mostro su sei ruote che non è altro che un RAM 1500 TRX modificato e alimentato dal motore 6.2 V8 Hellcat e che presenta un sistema di raffreddamento ad alte prestazioni che è l’ideale per la stagione calda e l’uso nel deserto.

Apocalypse Juggernaut 6X6, un mostro in tutti i sensi

Già il nome fa capire di cosa si tratta: Juggernaut infatti significa furia devastante, forza inarrestabile, valanga, colosso, bisonte, oltre al più semplice autoarticolato. Ed è proprio molto simile a un grosso camion per tutti i giorni o quasi questo nuovo prodotto della Apocalypse.

La struttura dell’Apocalypse Juggernaut è davvero imponente, già a partire dal frontale che presenta una sorta di griglia a nido d’ape che copre l’enorme radiatore che c’è dietro. Proprio qui svetta l’altrettanto grande logo dell’azienda produttrice, che sembra molto richiamare il marchio Cupra. I fari e i fendinebbia danno l’impressione di essere stati incastonati a forza all’interno di una “faccia” molto spigolosa. Ma le luci funzionano eccome. E se non bastassero, sopra il vetro c’è un’altra striscia di lede che può essere accesa all’occorrenza. Particolari poi i passaruota, che si alzano e tendono a scoprire le enormi ruote che vi sono al di sotto da 40 pollici. L’area di carico è chiusa verso l’alto con una tapparella elettrica telecomandata. Sotto il portellone posteriore con grande scritta Apocalypse 6×6 si trova un paraurti in acciaio, che in qualche modo ricorda la Ferrari Testarossa.

Il motore da 712 CV dell’Apocalypse Juggernaut riceve un succoso aumento di prestazioni grazie a un nuovo sistema di aspirazione dell’aria e l’installazione di uno scarico a doppio flusso con uno spesso tubo di scarico a destra e a sinistra. Si passa così a 862 CV davvero assetato. Basti pensare che trova spazio anche un serbatoio (a richiesta) da 379 litri. La capacità di traino è di nove tonnellate, semplicemente mostruosa.

Ma non è solo una vettura tutto muscoli. L’interno infatti è davvero lussuoso per il genere di auto: Apocalypse Manufacturing ha conferito al suo Juggernaut interni in pelle con sedili riscaldati e climatizzati e il “più grande sedile posteriore dell’intero settore”. Un tetto apribile panoramico dovrebbe migliorare ulteriormente il senso dello spazio al suo interno. Svetta poi un sistema di infotainment touchscreen da dodici pollici a cui è collegato un sistema audio di Harman Kardon. L’apocalypse Juggernaut ha diverse telecamere: una di queste invia un’immagine corrispondente all’interno come sostituzione dello specchietto retrovisore.

Il prezzo? 300mila dollari, praticamente un appartamento di medie dimensioni o una villetta. Non proprio per tutti. Ma volete mettere la soddisfazione nel guidare un mostro a sei ruote per le strade?