Lava una sporchissima Ferrari Roma: guardate cosa succede (VIDEO)

I tecnici dell’officina più famosa di NYC hanno messo le mani su una Ferrari Roma che non si lavava da sei mesi. Il primo e dopo è stupefacente.

Kosilla is back e stavolta ha avuto il piacere di addentrarsi nel moderno mondo Ferrari, ripulendo da cima a fondo una magnifica Roma del 2021. L’auto ha percorso pochissimi chilometri ed è stata acquistata lo scorso anno, ma per questioni di lavoro il proprietario l’ha lasciata per sei mesi a prendere polvere, essendo partito per l’estero. Il fortunato acquirente di questo modello in colore green british racing è un cliente dell’officina newyorkese e ha messo tutto nelle mani di Larry.

Ferrari Logo (Adobe Stock)
Ferrari Logo (Adobe Stock)

La vettura gran turismo con carrozzeria coupé è stata presentata, nel novembre 2019, in anteprima al Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella da John Elkann in persona, presidente della Ferrari. Un orgoglio per il nostro Paese con un nome che esalta la Capitale. Le GT del Cavallino sono benedette con un nome, come già accaduto ad esempio con la Portofino, piuttosto che con una sigla. La Roma è stata progettata nel Centro Stile Ferrari sotto la direzione di Flavio Manzoni. L’auto si rifà ai modelli storici anni ’60, come la 250 GT Berlinetta e 250 GTL.

La vettura in esame, arrivata in pessime condizioni nell’officina di Larry Kosilla, rimanda a uno stile britannico, richiamando il verde dei modelli classici Aston Martin. Le forme sono classiche e armoniche, puntando sull’eleganza e non sull’aggressività, come altri modelli della casa italiana. La sfaccettatura dello specchio di poppa e i gruppi ottici anteriori e posteriori donano all’auto, comunque, quel pizzico di sportività nostrana. Flavio Manzoni ha dato risalto alla pulizia delle linee, mettendo in risalto una silhouette leggera, grazie ad un design che segue la muscolatura della vettura in modo naturale.

Alcuni elementi sono ereditati dalle esclusivissime Monza SP, in particolare le inedite luci al laser, mentre nella zona posteriore dell’auto i gruppi ottici rettangolari a led regalano un tocco innovativo alla coupé. L’abitacolo si sostanzia per una impostazione a due posti più due dietro. All’interno spiccano 3 display: una esagerazione forse, ma per 200.000 euro una tecnologia, assolutamente, all’avanguardia. Il motore è il V8 biturbo Ferrari F154 da 3855 cm³ disposto longitudinalmente in posizione anteriore-centrale, che garantisce una potenza di 620 CV erogati tra i 5750 e 7500 giri/min, con una coppia massima di 760 Nm disponibile tra i 3000 e 5750 giri/min.

Il car wash della Ferrari Roma

Ve ne accorgerete dalla prima sgasata nel video in basso della straordinaria potenza della GT. La Roma, inoltre, è dotata della stessa trasmissione Getrag doppia frizione F1 a 8 rapporti della Ferrari SF90 Stradale. Le prestazioni sono da brividi: accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e da 0 a 200 km/h in 9,3 secondi, raggiungendo una velocità massima di 320 km/h. Un gioiello che avrebbe meritato ben altro trattamento dal suo proprietario. Per fortuna è arrivato in soccorso Larry Kosilla che ha iniziato da una pulizia esterna. Il tecnico americano ha lavato approfonditamente la carrozzeria.

L’officina si avvale di specialisti che utilizzano prodotti specifici per il recupero dei materiali. Con tanto impegno sono riusciti a riportare al vecchio splendore la carrozzeria, per poi passare alla ripulitura degli interni. I cerchioni sono stati riportati al nuovo con un trattamento specifico. Non vi sveliamo troppo per non farvi perdere il gusto della manodopera. L’auto era in uno stato pietoso dopo sei mesi a prendere polvere. Ogni elemento della vettura, incredibilmente, era stato trascurato, ma per i meccanici dell’officina AMMO NYC è stato un gioco da ragazzi far risplendere la Roma. Quest’anno gli specialisti newyorkesi hanno riportato, letteralmente, in vita auto che erano destinate ad una brutta fine, proprio come questa iconica Mercedes.

Il primo step, solitamente, riguarda sempre l’insaponatura con un lavaggio maniacale della carrozzeria. La fase più difficile è quella della riparazione di piccoli dettagli che il tempo o le condizioni atmosferiche avverse hanno danneggiato. Per far emergere tutti i dettagli della GT, Larry Kosilla di AMMO NYC utilizza sempre dei prodotti della casa e una buona dose di pazienza. La ripresa di dettagli che il tempo ha rovinato non è così semplice come appare, dato che il rischio di rovinare l’auto è concreto. Il car wash poi continua con la pulizia del motore. Anche per questo aspetto serve una mano esperta per non combinare un disastro. Gli interni sono spolverati con un aspirapolvere e con l’aria compressa per rimuovere i detriti accumulati.

Nel corso dei precedenti video, come questo della Ford Mustang, abbiamo avuto il piacere di osservare tutti i dettagli di auto storiche. La Roma diventerà, certamente, una vettura iconica del Cavallino. Nella parte finale del filmato possiamo ammirare la lucentezza della carrozzeria, dopo una attenta lucidata. Dopo il lungo trattamento, notiamo che la vettura è totalmente diversa da quella che avevamo visto all’inizio. Con la giusta cura sono riemersi tutti i particolare sommersi dalla polvere. Il fortunato proprietario farà fatica a riconoscere la sua vettura. Rimane un vero delitto aver lasciato una splendida Ferrari in uno stato di tale trascuratezza, ma ora vi lasciamo alla visione del filmato per apprezzare tutti gli aspetti del lavoro di Kosilla.