F1, Perez fa una strana richiesta alla Red Bull: la Ferrari torna in gioco?

Sergio Perez sta vivendo una buona stagione alla Red Bull, ma nella nuova F1 l’affidabilità un fattore. Ecco la richiesta di Checo.

Grande delusione per Sergio Perez in Canada. Il messicano, al secondo anno in Red Bull, è stato costretto al ritiro, finendo a -46 da Max Verstappen nel mondiale di F1, e ritrovandosi Charles Leclerc a soli 3 punti di distanza. Checo è stato protagonista di un week-end da incubo, e c’è da dire che anche lui ha avuto le sue colpe, almeno al sabato.

F1 Sergio Perez (ANSA)
F1 Sergio Perez (ANSA)

Perez è andato a sbattere nel Q2 sotto la pioggia, finendo contro il muro e costringendo la direzione gara ad esporre la bandiera rossa. La RB18 #11 è così partita dalle retrovie, ma la rimonta ha avuto brevissima durata. Checo è stato fermato da un problema al cambio, anche se nel team radio iniziale si è lamentato di aver perso la power unit.

Le analisi successive in casa Red Bull hanno mostrato che si è verificato un problema idraulico, portando il messicano al secondo ko stagionale dopo quello di Sakhir. Per il team di Milton Keynes si tratta del quarto stop, visti quelli di Verstappen avvenuti a Sakhir ed in Australia.

La nuova era della F1 ha riportato al centro della scena l’affidabilità, che ormai sembrava non essere più un problema per i team. La Ferrari, dal canto suo, sa bene cosa significhi perdere delle gare per i guasti tecnici. Charles Leclerc era primo sia in Spagna che in Azerbaijan quando ha visto la power unit esplodere in una nuova di fumo, ma c’è da dire che anche in questo non è stato fortunato.

Il monegasco si è fermato in due occasioni, ed in entrambi i casi era leader della gara. Verstappen si è ritirato quando era secondo, mentre Perez si trovava nelle retrovie. Questo significa che Charles ha perso sicuramente più punti rispetto ai rivali, che sono tornati a patire guai di affidabilità per la prima volta dopo molte gare. Per vincere questo titolo urgerà essere perfetti, e c’è la sensazione che la squadra meno colpita da problemi tecnici sarà quella che avrà ragione a fine anno.

F1, Sergio Perez fa una richiesta alla Red Bull

La F1 targata 2022 ci sta regalando una bella sfida tra Red Bull e Ferrari, anche se l’entusiasmo iniziale sta via via scemando. A causa dei troppi errori della Scuderia modenese, Max Verstappen ha fatto il vuoto in classifica, mentre Charles Leclerc è dietro anche a Sergio Perez.

Checo non è rimasto contento del ritiro di Montreal, ed ha espresso le sue preoccupazioni in un’intervista riportata da “RacingNews365“: “Al momento non pensiamo che tutto sia legato ad un grave guasto tecnico, ma dobbiamo tenere d’occhio cose come questa. Il cambio era arrivato alla fine del suo ciclo, quindi dobbiamo aggiustarlo perché l’affidabilità è molto importante. Segnare zero punti è molto doloroso in campionato”.

Com’è possibile che ci siano così tanti guasti tecnici in F1 quest’anno? Perez pensa di sapere il motivo: “Ci sono nuove regole e tutti stanno spingendo davvero forte in ogni area. Poi il problema è probabilmente legato a quello. Le macchine rimbalzano di più, quindi ci sono altri guai imprevisti“.

Questo sicuramente fa più male che in passato. Segnare zero punti mentre si lotta per il titolo mondiale è molto prezioso. C’è ancora molta strada da fare. Tuttavia fa molto male, quindi vorrei dimenticare presto questa domenica“. Guardando a Silverstone, Perez è molto ottimista: “Credo che su quella pista potremo essere molto competitivi, mi auguro che tutto fili liscio e che non ci siano problemi. Dobbiamo finire le gare e questo deve essere chiaro a tutti, non possiamo permetterci di fermarci un’altra volta in stagione“.