Bastianini, un tabù da sfatare al Mugello: lui punta al colpaccio

Enea Bastianini è stato tra i protagonisti della conferenza stampa del Gran Premio d’Italia. Ecco cosa ha dichiarato il ducatista.

Il Gran Premio d’Italia della MotoGP è arrivato, ed è attesa una grande cornice di pubblico per il primo appuntamento al Mugello senza Valentino Rossi. Il #46 verrà ritirato proprio nel corso del week-end, nel quale un altro italiano ha tutte le intenzioni di far battere i cuori dei tifosi, vale a dire Enea Bastianini.

Bastianini (ANSA)
Bastianini (ANSA)

Il rider torinese sta facendo una stagione eccezionale, con ben tre vittorie ottenute su sette gare. Tanto per intenderci, nessun altro pilota ha ottenuto due successi, questo fa ben capire quanto l’alfiere del Gresini Racing stia facendo bene. La classifica sta lì a dimostrarlo, visto che è in terza posizione a quota 94 punti, a -8 dalla Yamaha di Fabio Quartararo e vicinissimo anche all’Aprilia di Aleix Espargaró.

Bastianini ha corso da fenomeno in quel di Le Mans, rimontando sulle Ducati ufficiali di Jack Miller e Pecco Bagnaia. Nel tentativo di tenerne il passo, il torinese ha commesso un errore, cadendo a pochi giri dalla fine e ritrovandosi costretto al ritiro. Enea sta sicuramente mettendo molta pressione sui piloti ufficiali, dimostrando di trovarsi a meraviglia con la GP21.

Sin qui, al romagnolo è mancata solo la costanza di rendimento, visto che nei quattro GP che non ha vinto non ha mai chiuso nelle prime posizioni, ritirandosi anche per una caduta in quel di Portimao. La speranza è che le grandi prestazioni di Le Mans vengano confermate anche sulla pista del Mugello, dove la Ducati si è ben comportata negli ultimi anni con le vittorie di Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci tra il 2017 ed il 2019. Questa gara non è stata disputata nel 2020, mentre nel 2021 si è imposto Quartararo sulla Yamaha, moto che si è sempre ben comportata bene da queste parti.

Bastianini, tranquillità in vista del Mugello

Enea Bastianini è apparso molto rilassato nel corso della conferenza stampa del Gran Premio d’Italia, confermando l’ottimo momento che sta vivendo. Il Gresini Racing sta lavorando davvero bene, con una Ducati che esalta il tipo di guida del rider romagnolo, che è letteralmente esploso in questo inizio di stagione.

Ecco cosa ha dichiarato alla stampa: “Il Mugello è sempre speciale, quest’anno il fatto di avere molti tifosi sugli spalti sarà fantastico per noi. Sono curioso di vedere come andrà, a Le Mans è andata alla grande. Qui sarà un’altra storia, molti piloti sono velocissimi e servirà essere perfetti sin dalle prove libere. Sarà dura, ma io mi sento pronto per andare forte ed ottenere un grande risultato“.

Mai sul podio su questa pista? Spero di salirci questa volta, è il mio Gran Premio di casa qui al Mugello, c’è da mettercela tutta ma non sarà facile. Stare tra i primi cinque sarebbe comunque un buon risultato, ma staremo a vedere perché questa stagione è molto equilibrata, e fare pronostici non è del tutto facile, le cose cambiano molto in fretta“.

La Finlandia cancellata? Un peccato, penso sia sempre bello visitare qualche posto nuovo, mi dispiace perché sarebbe stata un’esperienza del tutto nuovo, mi auguro che potremo andarci presto in futuro. Quest’anno è una situazione nuova per me, ho il nuovo dispositivo al posteriore e non l’ho mai provato su questa pista, mi piace molto la gestione della moto“.

Bastianini sa di avere tra le mani una grande occasione. L’ultimo italiano a vincere tre gare nelle prime sette era stato Valentino Rossi nel 2009, che poi dominò il campionato chiudendolo in anticipo. La concorrenza è molto forte, ma c’è la sensazione che, visto il gap in classifica creatosi con gli inseguitori, il “Bestia”, Fabio Quartararo ed Aleix Espargaró possano giocarsela tra di loro.