Bugatti Centodieci, guardate che spettacolo: un’auto mostruosa (VIDEO)

Ultimi test in Italia per la Bugatti Centodieci, che festeggia il particolare anniversario del marchio. Una vettura che ha subìto test unici al mondo.

Quando si parla di Bugatti, si parla di un marchio storico legato a prodotti eleganti ma soprattutto a prestazioni da urlo. Da sempre le vetture sfornate da questa casa sono all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, ma anche capaci di erogare potenze mai viste su vettura da strada. E per questo attirano l’attenzione non solo degli appassionati del marchio ma anche degli amanti delle supercar.

Il logo Bugatti (foto Ansa)
Il logo Bugatti (foto Ansa)

Con gli ultimi modelli lanciati sul mercato, la Bugatti ha dato il via a una nuova era, dove estetica e velocità pura si fondono in un mix perfetto. E tra le auto più attese di questa stagione c’è sicuramente la Centodieci.

Bugatti Centodieci, test finiti

Il marchio compie proprio nel 2022 i suoi primi 110 anni di storia e per il suo compleanno ha deciso di “regalarsi” un’hypercar molto speciale che rende omaggio a una delle supercar più selvagge degli anni ’90, la EB110 quad-turbo.

Per la Centodieci non ha badato a spese ma soprattutto a test. Infatti la speciale vettura uscita dalla fabbrica ha percorso oltre 50.000 chilometri per garantire che possa affrontare i grandi viaggi senza intoppi, ma anche che possa sopravvivere a condizioni estreme. Proprio negli ultimi mesi il prototipo prodotto dalla Bugatti è stato sottoposto a test in ogni possibile condizione di guida, comprese le corse ad alta velocità, i percorsi di manovra, i circuiti, le autostrade e il traffico cittadino. In totale ogni giorno ha compiuto qualcosa come 1.200 km, fermandosi solo per controlli tecnici, cambio pilota e rifornimento. Inoltre l’esemplare ha sostenuto delle prove nel deserto a 50 gradi e anche a -20 gradi per cercare di capire se la carrozzerie o qualsiasi altro pezzo possa subire dei problemi.

La Bugatti Centodieci sarà prodotta in soli 10 esemplari, dal valore che si avvicina agli 8 milioni di euro e test simili sono stati ritenuti un’anomalia. Ma la casa ha deciso di non lasciare nulla al caso proprio per il modello di punta che celebra il suo anniversario. Per la prova finale, la Centodieci si è esibita sul circuito di Nardò, in Italia. La pista lunga 12,6 chilometri è da sempre il luogo ideale per raggiungere la velocità massima delle vetture. In questo caso la Bugatti, che eroga una potenza di 1578 cavalli, ha raggiunto facilmente i 380 km/h.

“La Centodieci è volutamente spinta al limite per garantire una guida affidabile ai massimi livelli, anche in situazioni estreme”, ha affermato il project manager Carl Heilenkötter, che ha garantito che “Bugatti si impegna a rispettare i più elevati standard di qualità, durata e soddisfazione del cliente”.

Le Centodieci, omaggio alla supersportiva prodotta tra il 1991 e il ’95 a Campogalliano, durante la parentesi italiana della storia del marchio fondato da Ettore Bugatti, saranno costruite solo nell’atelier Molsheim in Alsazia, in Francia, con tutte e 10 le consegne che dovranno essere completate entro la fine del 2022. ma c’è già un esemplare che è stato preso da un rivenditore giapponese, che lo ha battuto all’asta per la cifra record di 12,5 milioni di euro. E ad aggiudicarselo è stato un uomo che abita vicino Bologna.