Come fare per poter conseguire la patente B? Ecco tutte le indicazioni

La patente B è quella che può essere conseguita a partire dai 18 anni di età. Ecco i consigli e le indicazioni per chi punta ad ottenerla.

Patente (AdobeStock)
Patente (AdobeStock)

Da piccoli, sognavamo di poter raggiungere la maggiore età in fretta per diversi motivi. Su tutti, per quasi ognuno di noi, spiccava l’ottenimento della patente, per poter acquisire una certa indipendenza. L’argomento legato alla “Driver license“, come la chiamano gli inglesi, è uno dei più ricercati sul web, dal momento che la procedura per l’ottenimento non è affatto semplice.

Innanzitutto, cosa fondamentale, occorre aver compiuto i 18 anni di età per poter iniziare le pratiche. Una volta raggiunta questa soglia, è possibile presentare la domanda presso la Motorizzazione del proprio luogo di residenza. Il primo passo è la compilazione del modulo TT2112, in cui vengono indicati i dati anagrafici e i dati del veicolo in cui si andrà a sostenere l’esame di guida.

L’autoscuola si occupa di assistere colui che ha intenzione di prendere la patente in tutte le tappe per prendere la patente, ed anche nel riempire questo modulo che andrà accompagnato da un certificato anamnestico. In esso, viene dichiarato che il giovane non ha problemi di salute tale da poter costituire un pericolo alla guida.

Presso un’autoscuola è possibile seguire anche delle lezioni sulla parte teorica. Così facendo, si acquisirà maggior dimestichezza con i quiz, che rispetto ad alcuni decenni fa sono diventati molto più complessi. Una volta che ci si sente pronti a poter sostenere l’esame, ci si reca nel luogo prestabilito ed è fondamentale rispondere correttamente a 36 domande sulle 40 previste.

Se il test viene superato, colui che intende prendere la patente viene dichiarato idoneo, cioè dotato del foglio rosa. Questo documento ha valenza di sei mesi, e permette al richiedente di guidare sulle strade pubbliche, anche se accompagnato soltanto da un adulto che possiede la patente da oltre 10 anni.

Ferrari F40, che disastro: prende fuoco in centro a Monaco (VIDEO)

Patente, per ottenerla va superato l’esame pratico

Per giungere al conseguimento della patente è necessario superare l’esame pratico, che al giorno d’oggi può essere sostenuto solo dopo una serie di guide obbligatorie effettuate presso la propria autoscuola. Una volta raggiunte le ore richieste, il ragazzo può prenotarsi per l’esame vero e proprio, che viene svolto con il responsabile dell’autoscuola nel sedile del passeggero ed un membro della commissione su quelli posteriori.

Se il test viene superato, viene ottenuta la patente, che verrà consegnata subito al richiedente. Importante sapere che al primo anno dal conseguimento della patente B ci sono alcune limitazioni da rispettare riguardo la potenza del veicolo, che deve avere un rapporto potenza/peso di 55kW (75CV) per tonnellata o al massimo di 70 kW (95 CV) in assoluto.

Sainz accende i tifosi Ferrari: non si nasconde, vuole il titolo

La spesa per l’ottenimento della patente è piuttosto ingente, e si aggira tra i 750 ed i 900 euro. Infatti, se si decide di non iscriversi ad un’autoscuola per seguire le elezioni, è possibile risparmiare all’incirca 150 o 200 euro. Una volta ottenuto, il documento che abilita alla guida dura 10 anni sino ai 50 anni, mentre occorre rinnovarla ogni 5 anni fino ai 70 anni, ogni 3 anni fino agli 80 anni e poi ogni 2 anni.