Sainz accende i tifosi Ferrari: non si nasconde, vuole il titolo

Carlos Sainz è molto fiducioso nella possibilità di vincere il titolo nel 2022. La Ferrari è avvisata e deve fornirgli la macchina giusta.

Carlos Sainz (Getty Images)
Carlos Sainz (Getty Images)

Tutta la pressione nel 2022 è sulla Ferrari. Il Cavallino rampante deve cercare di tornare al top, ed ha i piloti a disposizione per riuscire a farcela. Tuttavia, Carlos Sainz e Charles Leclerc hanno un disperato bisogno di avere a disposizione la macchina da battere, quella con la quale ogni volta si può andare in pista con la consapevolezza di poter vincere.

Negli ultimi anni, a Maranello è mancato tutto questo: ogni fine settimana c’era l’incertezza sul potenziale della monoposto, che difficilmente sarebbe potuta andare in pista con la possibilità di giocarsi una posizione importante. Il 2021 è sicuramente stato un importante passo avanti rispetto all’anno precedente, ma è rimasto un brodino visto il blasone di questa Scuderia.

Dal canto loro, i piloti ce l’hanno messa tutta per tentare di strappare qualche bel risultato. Sainz ha chiuso il mondiale in quinta posizione, risultando il primo degli umani, dietro alle astronavi Red Bull e Mercedes che svolgevano una competizione a parte. Con un gran finale di stagione ad Abu Dhabi, dove è arrivato l’ennesimo podio, il figlio del due volte campione del mondo rally ha scavalcato Leclerc e la McLaren di Lando Norris, togliendosi una bella soddisfazione.

Il nativo di Madrid ha confermato una tendenza che va avanti dal 2007, e che ha una sola eccezione targata 2014. Quando la Ferrari cambia uno dei due piloti, egli riesce sempre a battere il compagno di squadra al primo anno: è successo con Kimi Raikkonen nel 2007, con Fernando Alonso nel 2010, con Sebastian Vettel nel 2015 e con Charles Leclerc nel 2019. L’unico a non farsi battere è stato proprio Nando, che nel 2014 chiuse nettamente davanti ad Iceman.

F1, la Williams anticipa la monoposto 2022? Ecco come sarà (FOTO)

Sainz, nel 2022 si punta molto in alto

Anche le statistiche hanno dato una bella iniezione di fiducia a Carlos Sainz. Lo spagnolo è molto motivato e vuole togliersi delle grandi soddisfazioni nell’anno che verrà, dove l’incognita delle nuove regole può scombinare il tutto. In un’intervista rilasciata al sito ufficiale del Circus, “Formula1.com“, Carlitos ha raccontato i suoi propositi.

Il 2021 mi ha dato, specialmente nella seconda parte, tante certezze. Ho trovato il giusto feeling con l’auto, con la squadra e mi ha fatto capire di essere pronto per il futuro. Sono ormai entrato nella giusta mentalità e, vista la grande quantità di lavoro che stiamo svolgendo in vista del 2022, non posso che ben sperare“.

F1, George Russell in modalità Bottas? Ecco il riconoscimento a Mercedes

Sainz è stata la grande sorpresa dello scorso campionato, essendosi adattato molto bene alla Ferrari dopo gli anni trascorsi in McLaren: “Lo scorso anno mi sono divertito tantissimo, penso che a livello di guida sia stata la miglior stagione della mia vita. La cosa bella è stata il porre assieme il divertimento con il miglioramento che ho notato di gara in gara. Mi piace anche l’idea che il calendario sia lungo e che ci siano tante possibilità per far vedere quanto vali. A Maranello si respira una buona aria e questo mi fornisce molta fiducia, sento che sta arrivando un periodo positivo“.