Ferrari F40, che disastro: prende fuoco in centro a Monaco (VIDEO)

Una Ferrari F40 ha preso fuoco in mezzo alla strada, allarmando subito i cittadini. Presente alla scena anche Max Biaggi, abitante del luogo.

Ferrari (Twitter)
Ferrari (Twitter)

La Ferrari è un mito a cui tutti gli appassionati di motori ambiscono, ma anche i normali automobilisti vorrebbero, un giorno, poter permettersi di acquistarne una. Ovviamente, questo non è possibile per la quasi totalità della popolazione, trattandosi di supercar ad altissime prestazioni che hanno un costo esorbitante e che difficilmente scende sotto ai 300 mila euro.

Il Cavallino produce automobili molto performanti, bellissime e dal look sportivo, che vanno maneggiate con molta cura. A Maranello è possibile effettuare dei test drive sulle rosse più famose del mondo, con un istruttore che si accomoda sul lato passeggero per seguire i progressi del fortunato guidatore. Purtroppo, spesso chi si mette al volante esagera e, sovente, possiamo vedere alcuni video sulla piattaforma YouTube di brutti incidenti in cui vengono distrutte della macchine leggendarie.

La Ferrari è una delle vetture più amate dai clienti facoltosi, possano essere loro calciatori, cantanti, attori e personaggi famosi in generale. I più attenti di loro decidono di sottoporsi ad alcuni corsi pre-guida per imparare a domare queste belve, evitando di rischiare incidenti e situazioni pericolose. Altri si mettono direttamente al volante, e spesso i risultati sono tremendi.

Mercedes, ci sono tre sostituti in caso di addio ad Hamilton: ecco chi sono

Ferrari, terribile rogo a Monte-Carlo per una F40

A volte, il destino di alcune Ferrari è davvero crudele. Qualche mese fa, nel Principato di Monaco si è assistito ad una scena terribile per tutti gli amanti di questo marchio così glorioso. Nel centro di Monte-Carlo, una F40 ha preso fuoco, che ha prodotto circa un milione di danni visto il valore di questa automobile.

Fortunatamente, non ci sono stati feriti dal momento che il mezzo era in quel momento parcheggiato. Le fiamme sono partite dalla parte posteriore della F40, ma in pochi secondi hanno raggiunto l’abitacolo, per poi distruggere tutto il bolide prodotto a partire dagli anni Ottanta. La colonna di fumo nero che si è sprigionata in qualche frazione di secondo è stata poi visibile anche a chilometri di distanza, tanto per far capire la gravità dell’incendio che ha spaventato tutti i cittadini.

Sainz accende i tifosi Ferrari: non si nasconde, vuole il titolo

Immediatamente, i presenti hanno allertato i vigili del fuoco, che sono giunti nel luogo del misfatto spegnendo l’incendio divampato sulla Ferrari. L’intervento è stato tempestito ed ha evitato che anche altre auto, case ed oggetti venissero investiti dalle fiamme. Alla scena era presente anche Max Biaggi, che abita proprio nel luogo dove è avvenuto l’incendio. Ora ci sarà da capire se l’automobile verrà riparata o meno, dal momento che è uscita carbonizzata da quanto accaduto. Ovviamente, tutti gli appassionati sperano in una risposta positiva, ma a breve se ne sarà qualcosa in più dopo aver valutato i danni.