In vendita la CRT MotoGP di Petrucci: il prezzo è incredibile

I tifosi di Petrucci sono avvisati. La sua Suter BMW CTR utilizzata in MotoGP nel 2013 è stata messa in vendita.

Danilo Petrucci Suter CRT 2013 (Getty Images)
Danilo Petrucci Suter CRT 2013 (Getty Images)

In un periodo in cui tutti i big del motorismo mettono all’asta i loro gioielli del garage, anche Danilo Petrucci, al momento impegnato con la KTM alla Dakar e reduce da una sorprendente e insperata vittoria nella tappa 5 dopo tanta sfortuna, si unisce al gruppo. In questo caso però non si tratta di una macchina o una moto stradale, bensì quella utilizzata dal ternano in MotoGP nella stagione 2013.

Stiamo parlando della  Suter BMW CRT del team Came IodaRacing Project con cui chiuse la campagna iridata in diciassettesima piazza, la seconda in carriera nella classe regina del motomondiale.

Alle sue spalle 300 km, ma uno stato di forma che la rende praticamente nuova.  Nell’annuncio si sottolinea come la due ruote disponga di un motore MW Superbike Factory con un kit elettronico Race Kit2.

Va detto che il propulsore è stato aggiornato dal proprietario che ora ha deciso di cederla in modo da rendere la moto maggiormente sfruttabile e facile rispetto all’assetto corsa.

Danilo Petrucci, l’elogio del campione: “Ha ridicolizzato gli assi della Dakar”

I dettagli della Suter di Petrucci e il prezzo finale

Con un peso di 147 kg e una potenza pari a 215 cv, il suo costo iniziale era di 190.000 euro. Eppure, malgrado sia appartenuta ad un rider noto al pubblico, il suo valore è diminuito e adesso è stata messa sul mercato a poco meno di 60.000 euro.

Chi fosse interessato all’acquisto potrà verificare ogni specifica sul sito Race Bike Mart. Ad oggi la CRT si trova in Olanda.

Danilo Petrucci torna in MotoGP? Arriva l’incredibile proposta

Chi se l’assicurerà potrà godere di un prodotto come detto rinnovato. Il possessore attuale aveva infatti cambiato pistoni, cuscinetti e bielle. Per quanto concerne la forcella anteriore è stata mantenuta quella originale della Öhlins. L’ammortizzatore posteriore è della MotoGP, così come i freni Brembo con disco d’acciaio. Il carter è targato BMW, il sistema di avviamento è elettrico e le ruote in magnesio. Tra le possibilità offerte dal venditore, Jean è il suo nome, c’è quella di modificare il set carenatura. Per questo però ci vuole una somma extra.