Valentino Rossi vuole chiudere in bellezza: “Per me è importante”

Valentino Rossi vuole chiudere in bellezza la sua ultima stagione MotoGP. Ma serve migliorare le prestazioni nelle qualifiche.

Valentino Rossi a Silverstone (getty images)

Valentino Rossi ha ancora sei gare davanti a sé prima dell’addio alla MotoGP. Ma non sarà una passerella finale, l’intenzione è chiudere al meglio la sua carriera. Il 18° posto di Silverstone ha lasciato l’amaro in bocca, ma guarda con maggior ottimismo al finale di carriera: “La seconda metà della stagione è iniziata in modo molto diverso per me rispetto alla prima. Ci sono ragioni tecniche per questo”.

Un finale sprint per Valentino Rossi

Nella prima parte del Mondiale non solo ha dovuto fare i conti con la mancanza di grip al posteriore, ma anche con una mancanza di feeling all’anteriore. Insieme ai suoi tecnici ha provato a lavorarci per tutta l’estate riuscendo a trovare qualche soluzione. La terza fila in griglia a Silverstone è un primo segnale. “Per me è molto, molto importante avere ancora una buona seconda parte di stagione, fare punti, essere tra i primi 10, fare belle gare… Queste sono le mie ultime gare in MotoGP, quindi è molto importante. Perché mi ricorderò queste e purtroppo non le gare di 15 anni fa quando vincevo quasi sempre”.

Per poter ottenere risultati migliori sarà fondamentale partire da una miglior posizione in griglia. A tal proposito Yamaha gli è andata incontro con il nuovo dispositivo holeshot, ma bisogna metterlo a punto. “Sfortunatamente, abbiamo sempre faticato a mettere a punto l’elettronica per questo nuovo sistema. Ho anche faticato fino alla fine del primo giro perché la mia moto era lenta. Ma ora sembra che abbiamo trovato il problema”, ha concluso Valentino Rossi, “il mio feeling ora è migliore”.

LEGGI ANCHE —> Valentino Rossi, nonostante il ritiro arrivano altre offerte: lo cerca la Aprilia

Valentino Rossi sulla Yamaha al Gran Premio di Gran Bretagna di MotoGP 2021 a Silverstone
Valentino Rossi sulla Yamaha al Gran Premio di Gran Bretagna di MotoGP 2021 a Silverstone (Foto Petronas)