L’allievo di Valentino Rossi che si candida a prendere il suo posto

Valentino Rossi potrebbe essere sostituito da un suo allievo della VR46 Riders Academy nel team satellite Yamaha

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Petronas)

Si prospetta un’annata di grandi rivoluzioni in casa Petronas. O meglio, in casa del team che attualmente è denominato Petronas, ma dall’anno prossimo cambierà non solo sponsor principale, ma anche proprietà.

Il controllo passerà dal circuito di Sepang direttamente nelle mani degli attuali vertici Razlan Razali e Johan Stigefelt, mentre il nuovo partner, al posto della compagnia petrolifera malese, dovrebbe essere l’azienda italiana WithU.

Un pilota italiano nel team Petronas

Questi cambiamenti a livello di assetto societario sono destinati ad avere dei riflessi importanti anche sulla coppia di piloti. Già, perché dopo aver perso il duo italiano formato da Valentino Rossi e Franco Morbidelli (il primo per il ritiro dalla MotoGP, il secondo per la promozione nel team ufficiale), il finanziatore imporrà comunque la presenza su almeno una delle due moto di un nostro connazionale.

In queste ore il cerchio sembra essersi stretto su Andrea Dovizioso, che potrebbe ritrovarsi catapultato nel team satellite Yamaha già a partire dal prossimo Gran Premio di Aragon, qualora il Morbido fosse pronto per tornare in pista dall’infortunio e venisse subito trasportato in prima squadra.

L’allievo Vietti sostituirà il maestro Valentino Rossi?

Ma il Dovi non è l’unico candidato sulla lista della Petronas. Il quotidiano sportivo spagnolo Marca fa anche il nome di Celestino Vietti, giovane pilota piemontese di soli 19 anni, allievo della VR46 Riders Academy e attuale portacolori dello Sky Racing Team VR46 in Moto2. Se si optasse per il suo salto di categoria, dunque, Vietti si ritroverebbe nell’affascinante posizione di ricevere il testimone direttamente dal suo maestro e di sostituirlo sulla stessa moto e nella stessa squadra che lo hanno accompagnato all’abbandono alle corse.

A fianco di Vietti (o Dovizioso) l’altro prescelto sembra Darryn Binder, già con il team Petronas in Moto3, che verrebbe così lanciato direttamente in classe regina senza passare dalla categoria di mezzo.

Celestino Vietti
Celestino Vietti (Foto Sky VR46)

LEGGI ANCHE —> MotoGP, grandi novità in vista nel team Petronas per il 2022