F1, la Red Bull batterà la Ferrari di Schumacher: la statistica fa male ai tifosi

La Red Bull è il punto di riferimento nella F1 ad effetto suolo, ed ora è emerso un dato clamoroso. Ecco perché la Ferrari rischia.

La storia della F1 è fatta di record, che come diceva sempre Michael Schumacher, vengono realizzati per poi essere battuti. Il Kaiser di Kerpen è un punto di riferimento grazie alle sue imprese al volante della Ferrari, e nel momento del suo ritiro, i primati che aveva ottenuto sembravano irraggiungibili. Ed invece, dopo solo pochi anni, Lewis Hamilton lo ha superato sia in termini di vittorie che di pole position, agganciando anche i suoi 7 titoli mondiali.

F1 Michael Schumacher Red Bull statistica
F1 Michael Schumacher Red Bull a confronto (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Ora, la minaccia più grande si chiama Max Verstappen, che quest’anno va a caccia del quarto alloro iridato, ed ha già collezionato la bellezza di 59 vittorie, pur avendo appena 26 anni. La Red Bull sta dominando la scena nel ciclo attuale della F1, ed ora si appresta a superare la Ferrari in una curiosa classifica. Per farlo, sarà sufficiente rispettare i contratti con i propri piloti nei prossimi anni.

F1, la Red Bull è pronta a fare la storia

Dopo mesi di indiscrezioni, la Red Bull ha deciso di rinnovare il contratto a Sergio Perez, che continuerà la sua avventura in F1 con il team di Milton Keynes sino alla fine del 2026, per cui, con un accordo biennale. Non nascondiamo che per tutti sia stata una sorpresa, dal momento che il suo futuro appariva in bilico, ed in pochi avrebbero immaginato un rinnovo valido per altre due stagioni, che permetterà alla squadra anglo-austriaca di ottenere un nuovo record.

Michael Schumacher e Rubens Barrichello Ferrari record
Michael Schumacher e Rubens Barrichello in azione (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Infatti, la Red Bull potrebbe ottenere il nuovo record di gare corse con la stessa coppia di piloti, superando la Ferrari di Michael Schumacher e Rubens Barrichello. Il tedesco ed il brasiliano, tra il 2000 ed il 2005, disputarono, fianco a fianco, ben 104 corse, con la Mercedes dell’era di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, tra il 2017 ed il 2021, che si avvicinò parecchio, chiudendo a quota 100.

Ebbene, la Red Bull potrebbe segnare il nuovo primato nella storia della F1 raggiungendo quota 136, nel caso in cui Max Verstappen e Perez dovessero restare compagni di squadra sino al 2026. Il sorpasso sulla Ferrari, in ogni caso, avverrà già nel 2025, con il messicano che è alla corte di Christian Horner ormai dal 2021, e che dovrà dimostrare di poter valere quel posto tornando a delle prestazioni più competitive.

Impostazioni privacy