Jeep, c’è un problema su questo modello: già richiamati alcuni esemplari

Per la Jeep Cherokee c’è un problema serio, che solo ora è stato reso noto ufficialmente. Ecco qual è il rischio per i proprietari.

Il brand Jeep è uno dei più gettonati in Italia, dove le vendite sono sempre state di altissimo livello, soprattutto con modelli come la Renegade e la Compass. A breve, scatterà anche la produzione della nuova Cherokee, e secondo le ultime indiscrezioni, il modello starebbe per nascere in Italia, più precisamente nello Stabilimento Stellantis di Cassino, in provincia di Frosinone, dove verranno costruite anche le Alfa Romeo Giulia e Stelvio di nuova generazione.

Jeep, c'è un problema su questo modello: già richiamati alcuni esemplari
Jeep (ANSA) – Tuttomotoriweb.it

Per quale motivo si è scelto Cassino? Al momento è l’unico sito di produzione italiano che è dotato della piattaforma STLA Large, sulla quale sono basate le Alfa Romeo sopracitate, ed anche la Cherokee necessita di questa piattaforma. Proprio per questo, la Jeep ha pensato allo stabilimento italiano, ma ora dovrà anche cercare di capire come risolvere un altro problema che riguarda questo SUV, sul quale c’è una grave mancanza per alcuni esemplari. Andiamo a scoprire cosa è accaduto e quali saranno le risposte del brand statunitense.

Jeep, il pericolo è molto serio sulla Cherokee

Sul sito web “Carscoops.com“, che da sempre ci aggiorna su problemi tecnici e richiami di molte auto, è stato segnalato un pericolo che riguarda tutti i proprietari della Jeep Cherokee. Infatti, ben sette semplari di quest’auto sono stati prodotti senza la schiuma di sicurezza alle spalle dei paraurti. Per chi non ne fosse a conoscenza, tale schiuma è fondamentale per consentire all’airbag di funzionare a dovere, ma non essendo presente, c’è il forte rischio che esso non si attivi in caso di necessità o incidente.

Jeep Cherokee problema airbag richiamo
Jeep Cherokee in mostra (Jeep) – Tuttomotoriweb.it

Si tratta di un errore molto grave, che riguarda esemplari prodotti negli USA e che non riguardano il nostro mercato, ma una dimenticanza di questo tipo, da parte di un colosso del mondo delle quattro ruote, è piuttosto difficile da accettare, soprattutto vista la gravità delle situazioni che si potrebbero scatenare. Le Cherokee incriminate sono state prodotte dopo il 6 di marzo del 2023, e per fortuna, ciò è avvenuto solo su un numero molto limitato di esemplari.

Secondo quanto reso noto, la Jeep avrebbe ora corretto il suo processo di produzione, e non ci sono rischi che la spiacevole mancanza si ripeta. Ora gli esemplari a rischio verranno subito richiamati e si procederà a sistemare ciò che non ha funzionato, ma è chiaro che cose di questo tipo non dovrebbero mai capitare. Ci auguriamo che tutto si risolva per il meglio.

Impostazioni privacy