Cosa succede se cambi marcia senza premere la frizione? Ecco cosa può accadere

In molti, oramai, guidano auto automatiche per non avere problemi per quanto concerne l’uso del cambio e della frizione. Ecco un errore comune con le vetture con cambio manuale.

La maggior parte delle auto, in Italia, sono dotate di cambio manuale. Negli Stati Uniti, invece, la prevalenza di automobilisti ha dimenticato l’esistenza della frizione. Usare alla perfezione il cambio manuale non è cosa così elementare. Non a caso i giovani che vogliono conseguire la patente devono seguire una serie di guide prima di diventare, sufficientemente, bravi da superare l’esame di guida finale.

Cosa succede se cambi marcia senza premere la frizione? Ecco cosa può accadere
Cambio manuale auto (Adobe) tuttomotoriweb.it

Tutte le vetture hanno un cambio, automatico o manuale. Uno degli aspetti essenziale è imparare a comprendere il funzionamento del freno motore. Quest’ultimo permette all’automobilista di rallentare senza utilizzare solo il pedale del freno. Le vetture con cambio manuale sembrano complicate per un neofita.

Hanno 5 o 6 marce minimo e la prima consente di muovere il veicolo. Vi troverete spesso in prima marcia per spostarvi a basse velocità o effettuare manovre di parcheggio. La seconda viene inserita quando avrete maggiore velocità, sino alle marce più alte. Fondamentalmente per cambiate perfette dovrete avere un occhio il numero dei giri e aumentare la marcia ogni volta in cui il motore arriva a circa 2.000. Poi tutto dipende dal segmento e dalla tipologia di vettura.

Frizione, un errore comune nel cambio marcia

Nelle auto con cambio manuale è l’automobilista a scegliere il momento esatto per cambiare le marce. La quinta è usata, principalmente, in autostrada. Si tratta di una marcia di riposo che viene utilizzata nelle lunghe percorrenze a velocità costanti. Con la conoscenza del veicolo è possibile trovare il feeling giusto per non commettere errori grossolani.

Frizione, un errore comune nel cambio marcia
Cambio marcia (Adobe) tuttomotoriweb.it

Comprendere qual è il momento giusto per cambiare marcia non è difficile, ma le persone insicure al volante possono commettere degli errori clamorosi. In momenti caotici, nel traffico delle grandi città, è facile commettere sbagli insoliti. C’è chi addirittura dimentica di abbassare la frizione, provando a cambiare marcia con forza. Naturalmente non è possibile effettuare la cambiata, senza spingere sino in fondo la frizione.

Se doveste ritenere di dover rallentare per via di una curva e pensi sia necessario scalare di marcia anziché rilasciare semplicemente il pedale dell’acceleratore, la cosa importante è premere la frizione prima di immettervi nella curva, non durante la sua esecuzione. Inoltre, qualora fosse fermi in folle e non avete premuto la frizione, rischierete di provocare dei danni al sistema. Recatevi nel caso sempre da consulenti esperti per un controllo.

La frizione, infatti, si può anche bruciare, creando delle ripercussioni pesanti sulla guidabilità del mezzo. Nei casi peggiori le cambiate risulteranno difficili da innestare, se non impossibili. Si sentirà un rumore anomalo e una puzza strana di bruciato.

Vi consigliamo di controllare la frizione, periodicamente, al di là di eventuali problemi che riscontrerete. Quando la frizione è molto usurata o divenuta difettosa può e deve essere sostituita. Ve ne accorgerete anche dalle difficoltà in retromarcia o quando la frizione slitta quando premerete il pedale.