Ducati, Bagnaia s’inchina ad Aprilia: arrivano parole inaspettate

Pecco Bagnaia ha conquistato una ottima seconda posizione nella Sprint Race della Catalogna. Ecco cosa ha annunciato al termine della gara.

Dalla pole è scattato come un fulmine Bagnaia con il solito stacco di frizione perfetto, davanti a Vinales e Martin. Su questo tracciato l’Aprilia ha dimostrato di essere all’altezza della Desmosedici. La differenza è riuscita a farla, in qualifica, il pilota torinese con un feeling sulla GP23 spettacolare. Qualche goccia di pioggia è anche iniziata a scendere sul tracciato catalano.

Ducati, Bagnaia si inchina all’Aprilia
Bagnaia (Ansa) tuttomotoriweb.it

Bagnaia ha tenuto, nella prima parte di gara, le due Aprilia di Maverick Vinales e Aleix Espargaró, davanti al rivale del Mondiale, Jorge Martin. Lo spagnolo del team Pramac, nelle ultime uscite, è sembrato in difficoltà a tenere il passo di Nuvola Rossa, e si è ingaggiato subito con Binder, Oliveira e Bezzecchi. In questa annata i colleghi ducatisti sono diventati i primi rivali del campione del mondo.

Aleix Espargaró si è portato sulla coda della Desmosedici GP23 di Pecco dopo qualche tornata. Lo spagnolo ha già fatto qualche scherzetto in carriera al rivale, pur non lottando mai sino in fondo per un Mondiale. Nel 2022 è stato per lunghi tratti della stagione il terzo incomodo alle spalle di Quartararo e Bagnaia. All’esperto spagnolo manca, naturalmente, una certa regolarità.

Al sesto giro della SR Pecco ha subito il sorpasso di Aleix. Il rider dell’Aprilia ha provato l’allungo decisivo. Il centauro della casa di Noale non ha nulla da perdere, a differenza di quanto avviene in pista nella mente del campione piemontese. Considerato il vantaggio in classifica Pecco può anche gestire in modo oculato. La morbida al posteriore ha iniziato a dare dei segni di cedimento rispetto alle Aprilia.

L’annuncio di Bagnaia post SR

In questa annata, salvo qualche passaggio a vuoto, il centauro più vincente della storia dell’Academy di Valentino Rossi ha guidato in modo magistrale. Il ducatista è cresciuto tantissimo anche nelle consapevolezze dopo la conquista del suo secondo mondiale, il primo in top class. Pecco ha pensato a gestire nelle ultime tornate della Sprint Race, mollando il colpo rispetto ad Aleix Espargaró.

L’annuncio di Bagnaia post SR
Ducati vs Aprilia (Ansa) tuttomotoriweb.it

Nella passata stagione Aleix arrivò in quinta posizione a causa di un errore di valutazione, avendo creduto di aver concluso la gara con un giro di anticipo. Storicamente la pista è ostica per la Ducati e si è dimostrata più favorevole alla casa di Noale. All’ultimo giro Vinales ha provato a insidiare la seconda piazza di Pecco, ma il ducatista è stato bravo a chiudere tutti i varchi.

Il teammate, Enea Bastianini, ha chiuso al nono posto, conquistando un punticino. Alex EspargarĂł è stato incontenibile, ma Bagnaia si è portato a casa altri 9 punti, creando un solco su tutti gli altri rider della Ducati. Ora ha un vantaggio di 66 punti su Martin. Al termine del GP Pecco ha dichiarato: “Abbiamo lavorato tanto per cercare di chiudere un po’ il gap con le Aprilia, ma in questa Sprint Aleix è stato in grado di tirare fuori qualcosa di incredibile. Io ho provato ad imporre subito un gran ritmo e forse ho danneggiato un po’ la gomma posteriore, però mi sentivo che per stare piĂą tranquillo dovevo fare così, ma in ogni caso sapevo che Aleix sarebbe rimasto molto vicino“.

Gestione cookie