Lava una Mercedes dopo 18 anni: il risultato finale è da brividi (VIDEO)

Una storica Mercedes 300 è tornata a risplendere dopo essere stata lasciata a marcire sotto diversi strati di polvere per 18 lunghi anni. Il prima e dopo è clamoroso.

Vi sono car wash che lasciano senza fiato. Per troppi anni i proprietari di vetture iconiche hanno reso i propri gioielli dei veri rottami, almeno all’apparenza. Gli specialisti di lavaggi si sono travati per le mani auto sportive esclusive come Lamborghini e Ferrari, ma anche vecchie berline che hanno scritto pagine importanti di marchi prestigiosi. La Mercedes ha rivoluzionato il segmento, lanciando negli anni ’70 vetture spaziose e confortevoli, adatte a potenti politici e uomini d’affari.

Mercedes (AdobeStock)
Mercedes (AdobeStock)

La clientela della casa di Stoccarda non è mai stata di basso profilo. Anche 50 anni fa gli acquirenti delle Mercedes erano facoltosi e pretendevano il massimo lusso possibile per gli standard dell’epoca. Un modello storico della Stella a tre punte è la Strich-Acht, in listino dal 1968, progettata per rivoluzionare l’industria dell’Automotive tedesca. Il passaggio successivo doveva essere altrettanto stupefacente. Gli ingegneri della casa teutonica, ai tempi, progettavano vetture in grado di durare per sempre. L’obiettivo non era quello di concepire auto belle, ma fini a sé stesse, ma atte a resistere a qualsiasi condizione. L’uso dell’antiruggine, ad esempio, su tutti i lamierati e il telaio fu una scoperta sensazionale. Le vetture di 50 anni fa, anche per questo motivo, si conservano ancora alla grande.

Andrebbero, semplicemente, coccolate con le giuste cure. L’aspetto delle Mercedes 300 era solido. Il design robusto si coniugava, perfettamente, con un abitacolo lussuoso. Il salotto in cui sedevano, comodamente, cinque passeggeri era dotato di una pelle lavorata per resistere maggiormente all’invecchiamento precoce. Le berline di una certa fascia di prezzo erano destinate ad acquirenti che pretendevano prodotti duraturi. Si trattava di un investimento ingente, a differenza dei giorni attuali del noleggio a breve termine, del car sharing e della concezione del “why buy”. La Mercedes produsse una serie di modelli entrati nella storia. La serie W123 fu un netto miglioramento (con W114 e W115), anche sul piano della sicurezza. La possente vettura fu disegnata da un gruppo di esperti, sotto l’occhio vigile del designer Bruno Sacco.

Prima di tutto furono svelate le 280 e 280E, oltre alla 200 e alla 230. La serie vantava la variante berlina, station wagon, coupé e limousine a passo lungo. Nel 1977 fu lanciata anche la versione coupé. In Nord America furono immesse nel mercato le variante 300 CD, sostituita poi dalla più pepata 300 CD Turbodiesel. La 300 SD traeva origine dalla Mercedes Benz W116, una serie di berline di lusso di punta prodotte dal settembre 1972 fino al 1980. L’attuale classe S trae origine proprio dalla mitica W116, upper level delle già lussuose W114 e W115. La lettera “S” stava per Sonderklasse, ossia classe speciale.

Non a caso la W116 è stata premiata come Auto Europea dell’Anno nel 1974. L’auto era potente, con motori V8 M117 da 4,5 litri da 225 CV (165 kW) nella maggior parte dei mercati europei e internazionali, 190 CV (142 kW) per il mercato statunitense e 200 CV (147 kW) per i mercati svedese e australiano. Non solo la vettura era performante, ma anche molto sicura e lussuosa. La W116 presentava sospensioni indipendenti e freni a disco su tutte e quattro le ruote. Esclusiva per i mercati nordamericani e giapponesi, la 300 SD fu la prima auto al mondo con motore diesel turbocompresso.

Il car wash della mitica Mercedes 300 SD

L’auto fu lanciata nel 1978, ma all’epoca gli europei potevano solo sognarla. La 300SD è stata immessa sul mercato europeo ed internazionale nel 1991. Si trattò, però, della meravigliosa W140 300SD. Per la Mercedes le vendite negli Stati Uniti erano essenziali e per questo puntarono molto al mercato nordamericano. La 300 SD fu introdotta negli States nel 1978 ed ebbe un grande successo. Il motore diesel cinque cilindri in linea da 3,0 litri turbocompresso, per rispettare gli standard Corporate Average Fuel Economy (CAFE) imposti tre anni prima, consentì di ridurre i consumi medi di carburante della berlina.

Un modello così iconico dovrebbe essere trattato con i guanti dal suo proprietario, ma è stato troppo trascurato. Dopo 18 anni di mancati lavaggi è finito nelle mani dei tecnici nell’officina americana. Come potrete osservare all’inizio del video del canale YouTube WD Detailing l’auto era in pessime condizioni, ricoperta da diversi strati di sporcizia.

Non è la prima volta che si compiono degli extreme makeover clamorosi. Date una occhiata anche al seguente articolo: lava la sua Mercedes dopo anni: il prima e dopo è assurdo (VIDEO). Imperdibile anche il car wash di una Honda Civic Type R distrutta dall’usura. La Mercedes ha richiesto una cura maniacale in ogni dettaglio, sia per quanto concerne la carrozzeria che gli interni. Il forte getto d’acqua, usato anche per sgrassare lo sporco sui i cerchioni, è stato essenziale per scrostare la polvere. Il primo e dopo è da non credere. Mettetevi comodi e godetevi la lucidata finale.