Michael Schumacher, il messaggio dei figli è eloquente: fan commossi

Nel giorno del 54esimo compleanno di Michael Schumacher, i figli Gina Maria e Mick hanno postato sui social degli auguri molto speciali.

Se uno ci pensa, dal 29 dicembre al 3 gennaio passano soli sei giorni. E sono due giorni che nella storia di Michael Schumacher sono tutto. Il secondo è quello della sua nascita, avvenuta 54 anni fa a Kerpen, cittadina dove ha mosso i primi passi sul kart prima di svelarsi al mondo per il grande campione che è stato. La prima invece è la data di quel maledetto incidente sulle nevi di Meribel, che nove anni fa ne hanno segnato per sempre il suo destino. Un incidente che ancora oggi lo tiene lontano dalle scene, con la famiglia che si è stretta attorno a lui, cercando di proteggere la sua privacy. Delle sue condizioni si sa davvero poco se non le poche dichiarazioni fatte dalla moglie Corinna e dai figli Gina Maria e Mick, oltre a poche persone che hanno ancora l’onore di frequentarlo, come Jean Todt.

Michael Schumacher (ANSA)
Michael Schumacher (ANSA)

Da fine 2013 il tedesco è assistito dai medici e dalla propria famiglia, ma ogni anno i tifosi di tutto il mondo dedicano un pensiero e un augurio a quel pilota che ha fatto la storia della F1 con i suoi sette titoli iridati e che con le sue imprese in pista ha scritto pagine memorabili di questo sport. Un uomo, Michael Schumacher, che ha legato per sempre il suo nome a quello di un altro mito, la Ferrari, che è stata la prima scuderia che gli ha dedicato un pensiero davvero particolare per il suo compleanno.

Michael Schumacher e quegli auguri speciali

Ma chi gli ha dedicato i messaggi più belli nel giorno del suo 54esimo compleanno sono stati i figli. A partire da quella Gina Maria, classe 1997, che sta seguendo le orme della madre e che è una stella nascente mondiale di Reining, disciplina ippica in cui vengono imitate le mosse dei cowboy con il bestiame. Nella sua seppur giovane carriera ha conquistato già diverse vittorie nelle categorie Junior e Young Rider, ma per un giorno ha voluto dedicare un pensiero al Michael Schumacher non solo papà ma ispirazione, ricordando le volte che per lui si è cimentata anche sul kart, primo grande amore del tedesco di Kerpen.

Se c’è poi qualcuno che davvero il papà lo avrebbe voluto accanto in questa sua esperienza sportiva, quello è Mick Schumacher, che dopo le sue due annate in Haas si è visto appiedato. Ma a venirgli in soccorso è stata la Mercedes, scuderia che ha lanciato papà Michael e che lui ha rilanciato in F1 quando ha deciso nel 2010 di ritornare nel Circus. Tre anni in cui il Kaiser ha ottenuto pochi risultati ma che per Toto Wolff sono stati fondamentali per la scuderia per costruire il suo radioso futuro che ha portato a una serie incredibile di mondiali piloti e costruttori. E lui ha dedicato a papà Michael molto dolce, con due scatti che ritraggono il Kaiser da giovane in una espressione goliardica e uno invece con entrambi in posa. E con una frase speciale “Il miglior papà”.