MotoGP 2023, i giochi sono fatti: occupata anche l’ultima sella rimasta

I team sono ormai tutti definiti. Le squadre di MotoGP hanno deciso le coppie di piloti che correranno nella prossima annata.

Dopo i numerosi annunci in estate, i team della classe regina hanno già pianificato tutto o quasi per la prossima stagione. Gli innesti più importanti li hanno messi a segno Repsol Honda e Ducati Lenovo che hanno recentemente annunciato l’arrivo, rispettivamente, di Joan Mir ed Enea Bastianini. L’ex campione di Suzuki affiancherà Marc Marquez nel 2023, componendo una super coppia. Pernat, che stoccata a Marquez: il manager è durissimo con lui. La Honda, intanto, non poteva vantare una squadra così competitiva dai tempi di Pedrosa – Marquez, dato che a Tokyo non hanno mai potuto godere del vero Jorge Lorenzo. Intanto, domenica si correrà ad Aragon. Ecco gli orari del weekend.

MotoGP Ducati (Ansa Foto)
Ducati (Ansa Foto)

In Ducati, invece, l’arrivo del Bestia renderà ancora più movimentata la sfida al vertice. Pecco dovrà alzare, ulteriormente, l’asticella. Sommate le vittorie di Pecco ed Enea nel 2022, si tratta di una coppia, decisamente, esplosiva. L’obiettivo non solo sarà confermarsi al top in classifica costruttori, ma anche tornare a fare la differenza, con entrambi, nella sfida alla corona. Inevitabilmente tra i top rider non possiamo non inserire Fabio Quartararo in sella alla Yamaha M1. Il suo rinnovo di contratto è stato essenziale per programmare un futuro in grande stile. La casa di Iwata ha investito tanto su nuovi tecnici motoristi per consegnare nelle mani del Diablo un super bolide, proprio seguendo le sue indicazioni. Confermato, nonostante un’annata sotto tono, anche Franco Morbidelli.

L’Aprilia dopo l’exploit di Aleix Espargarò, ancora in lotta per il titolo mondiale, e di Maverick Vinales ha scelto la strada della continuità. I due hanno dimostrato di essere molto affiatati e capaci di sviluppare, con grande maestria, la moto italiana. Lo stesso ragionamento hanno fatto i vertici del Mooney VR46 Racing Team con la premiata ditta Marini e Bezzecchi. I due italiani hanno svolto un lavoro egregio nel 2022, riuscendo anche a togliersi la soddisfazione di calcare il podio. L’impatto di Bezzecchi, fortemente voluto da Valentino Rossi, è stato anche superiore alle aspettative. La squadra del Dottore continua a progredire, ricoprendo un ruolo importantissimo nella crescita di giovani piloti che sognano di lottare in futuro per la corona iridata.

MotoGP, ecco tutti i team e i piloti del 2023

I team sono tutti molto forti e collaudati. La differenza, come al solito la faranno le moto. A Misano i rider hanno iniziato a provare diversi componenti che verranno adottati sui bolidi della prossima stagione. La Yamaha si è presa un bel rischio, decidendo di continuare il suo percorso in MotoGP con sole due moto in griglia. Non vi sarà il team satellite perché il manager Razali ha puntato tutto sulle Aprilia. La Suzuki ha deciso di ritirarsi al termine del 2022, ma come detto, i suoi centauri hanno già trovato una nuova casa. Se Mir andrà ad affiancare Marquez, Rins correrà nel team satellite LCR della Honda. Jack Miller, invece, lascerà il mondo Ducati per passare alla KTM. Una scommessa che l’australiano proverà a dimostrare vincente, ma che rappresenta un chiaro passo indietro.

Ecco l’elenco completo delle squadre:

Monster Energy Yamaha MotoGP:

– Fabio Quartararo confermato

– Franco Morbidelli confermato

 

Ducati Lenovo Team:

– Francesco Bagnaia confermato

– Enea Bastianini annunciato

 

Team Repsol Honda:

– Marc Marquez confermato

– Joan Mir annunciato

 

Aprilia Racing:

– Aleix Espargaró confermato

– Maverick Vinales confermato

 

Red Bull KTM Factory Racing:

– Brad Binder confermato

– Jack Miller annunciato

 

Gresini Racing Ducati MotoGP:

– Fabio Di Giannantonio confermato

– Alex Marquez annunciato

 

Prima Pramac Ducati Racing:

– Johann Zarco confermato

– Jorge Martin confermato

 

Team RNF Aprilia MotoGP:

– Miguel Oliveira annunciato

– Raul Fernandez annunciato

 

LCR Honda Castrol/Idemitsu:

– Alex Rins annunciato

– Takaaki Nakagami confermato

 

Mooney VR46 Ducati Racing Team:

– Luca Marini confermato

– Marco Bezzecchi confermato

 

GASGAS Factory Racing Team:

– Pol Espargaró annunciato

– Augusto Fernandez annunciato

La nuova squadra rappresenterà il team satellite della KTM. Dopo l’esperienza in Moto2 e Moto3 il brand spagnolo GasGas farà il grande salto in MotoGP. Il team manager KTM, Francesco Guidotti, ha commentato a Sky la news dell’ingresso nel Motomondiale di GasGas. “Sicuramente è una cosa interessante, si tratta di un marchio in più e fa capire quanto il gruppo KTM tenga alla MotoGP. C’è da considerare sia l’aspetto tecnico, sia quello tecnologico e di immagine”. Sarà proprio l’attuale compagno di squadra di Marquez, Pol Espargaro, ad affiancare il debuttante Augusto Fernandez.

Debuttare in MotoGP con Gas Gas è fantastico. Voglio ringraziare tutti coloro che fanno parte di questa struttura e che mi hanno supportato sin da quando sono entrato a far parte del team Red Bull KTM Ajo lo scorso anno. Sono felice, per me è un sogno. C’è ancora molto lavoro da fare per vincere il titolo Moto2, voglio arrivare in MotoGP da campione e voglio intraprendere questa nuova sfida nel miglior modo possibile”, ha commentato un raggiante Fernandez.