Quale auto ha la Regina Elisabetta? Ecco il suo garage privato

La Regina Elisabetta II d’Inghilterra ha un garage ricco di auto di lusso, ed oggi le andremo a scoprire. Ecco quali sono i suoi gioielli.

Il 2 giugno del 1953 iniziò il regno della Regina Elisabetta II d’Inghilterra, quello che sarebbe diventato il più lungo della storia. Infatti, il traguardo della sua trisavola Vittoria venne superato il 9 settembre del 2015, un giorno in cui venne fatta la storia del Regno Unito, ma anche del mondo intero.

Regina Elisabetta (ANSA)
Regina Elisabetta (ANSA)

La Regina Elisabetta II è un’istituzione, una vera e propria leggenda, che da ormai quasi settant’anni guida il proprio paese. Gli inglesi sono legatissimi a lei, che rappresenta la storia di questo stato e di tutte le sue “colonie”. Oggi andremo a scoprire alcune curiosità sulla Regina, in particolare, relative al suo garage di auto private.

Regina Elisabetta, ecco le sue auto private

Come potrete immaginare, la Regina Elisabetta II d’Inghilterra ha un gran bell’arsenale di automobili private nel proprio garage, ed oggi andremo a scoprirle. Tra le sue preferite rientra un marchio simbolo del Regno Unito, vale a dire un’Aston Martin. In particolar modo, stiamo parlando di un modello iconico, la DB6.

La vettura venne donata a suo figlio Carlo, principe del Galles, per il suo 21esimo compleanno. Legata a questa vettura c’è una storia curiosa, visto che Carlo è sempre stato molto legato all’ecosostenibilità dell’ambiente. Dopo qualche anno dall’arrivo a casa Windsor di questo gioiello, decise di convertirla dalla propulsione a benzina ad un’auto spinta a bioetanolo.

Le curiosità legate all’Aston Martin DB6 di proprietà dei Reali non sono finite, visto che questa macchina fu utilizzata da William e Kate per il loro matrimonio. In particolare, la coppia uscì dal palazzo proprio a bordo di quest’auto, facendola entrare ancor di più nella leggenda della famiglia Windsor.

Nel garage della Regina Elisabetta II non poteva mancare una Rolls Royce, la Phantom VI. Questo gioiello fu regalato alla sovrana per il Giubileo d’Argento del 1977, vale a dire per i 25 anni sul trono d’Inghilterra. La Rolls Royce è poi finita nel museo dei Reali, e da diversi anni non viene più utilizzata.

Nella collezione rientra anche un’altra casa storica per l’Inghilterra, vale a dire la Bentley. Per gli spostamenti ufficiali della Regina vengono utilizzate due Limousine prodotte proprio dal costruttore inglese, con interni costituiti dalla pregiatissima pelle di agnello, ed anche la pelle Connolly. Si tratta di modelli che sul mercato non sono presenti, ma che, in base alle stime, potrebbero valere qualcosa tra i 20 ed i 30 milioni di euro.

Nel garage è presente anche una Jaguar Daimler V8, che venne acquistata dagli Windsor nel lontano 2001, e c’è una curiosità legata a questa vettura. Infatti, gli interni sono stati largamente modificati, ed è presente anche un vano apposito che è utili alla sovrana per ospitare tutte le sue borsette personalizzate.

Non può mancare anche una Land Rover, in particolare il modello Defender. Durante il suo lunghissimo regno, la Regina ne ha avute oltre 30 nelle loro diverse versioni. In una in particolare, vennero realizzati dei sedili riscaldabili, delle sospensioni rialzate che vennero montate per aumentare il comfort di guida ed evitare i cosiddetti “colpi della strega”, dunque, una vettura davvero dotata di ogni dettaglio.

Per concludere, vi parleremo di una Vauxhall Cresta Friary Estate, che venne utilizzata agli albori del regno di Elisabetta. Infatti, vi stiamo parlando di un’auto che fu sfruttata a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta, e che dopo fu mandata in pensione. Attualmente, è possibile andarla a visitare presso il Sandringham Exhibition & Transport Museum. Dunque, la Regina non può certo lamentarsi del proprio garage d’auto, che rappresentano dei gioielli incredibili, veri pezzi di storia testimoni di questo incredibile e lunghissimo regno che difficilmente verrà dimenticato.

Regina Elisabetta II (ANSA)
Regina Elisabetta II (ANSA)