Meteo, allarme per i viaggiatori: potrebbero esserci brutte sorprese

Giornate di rientri per milioni di italiani, che dopo essersi goduti le vacanze estive tornano a lavoro. Brutte notizie sul fronte del meteo.

L’estate 2022 rientra tra le più calde di sempre, con il meteo che ha regalato agli italiani e non solo la possibilità di vivere delle vacanze davvero splendide. Ovviamente, c’è anche il versante negativo di tutto ciò, che ovviamente riguarda una crisi climatica sempre più dilagante in questi ultimi anni.

Meteo (AdobeStock)
Meteo (AdobeStock)

Sin dalla fine di maggio, il clima è stato torrido, afoso e non ha lasciato respiro ai cittadini. La siccità ha preso il sopravvento ed i raccolti hanno subito ingenti danni. In sostanza, è stata un’estate bella e calda, ma che di problemi se ne è lasciati alle spalle davvero tanti, e la tendenza è quella di vedere un qualcosa di simile anche nei prossimi anni.

L’ultima stagione estiva con temperature accettabili e normali sul fronte del meteo è stata quella del 2020, che venne preceduta da una primavera, quella del primo e totale lockdown, che fu però insolitamente mite. Da quel momento in poi, le estati sono stati bollenti ed hanno creato non poche grane.

Anche sul fronte casalingo si sono viste non poche problematiche, visto che i cittadini sono stati costretti a mettere in funzione condizionatori a volte per giornate intere, aumentando e non poco l’inquinamento. Insomma, la situazione non è affatto facile, ma gli italiani si sono sicuramente goduti delle belle vacanze, dalle quali è ora il momento di rientrare.

Meteo, preoccupazione in vista dei rientri

Gli italiani hanno vissuto, come detto, una delle estati più torride ed infernali di sempre, ma ora è il tempo di rientrare a casa. Nonostante la crisi ed i rincari, nel periodo di ferragosto, secondo le varie stime, un italiano su due si è recato fuori dalla propria città, ma ora è il momento di tornare alla normalità. Attenzione però, il meteo potrebbe complicare i rientri.

In quest’ultimo fine settimana, diversi nubifragi si sono abbattuti su varie zone italiane, ed abbiamo potuto vedere alcuni video in cui l’acqua ha davvero messo in ginocchio i centri abitati. Ad esempio, Firenze e Napoli sono state duramente colpite da una bomba d’acqua, mentre la Sicilia era stata fortemente toccata dal maltempo la settimana precedente, con ingenti danni ritrovati nelle coltivazioni ed in strada.

Secondo “IlMeteo.it“, al nord il mese di agosto si chiuderà con dei fortissimi temporali, mentre al centro-sud tornerà il sereno. Ci ritroviamo, dunque, di nuovo davanti ad un’Italia divisa in due per via del meteo, che proprio non riesce a stabilizzarsi, seguendo dei periodi di pioggia precisi, ma scaricando centinaia di acqua al suolo in pochi giorni.

Ci saranno delle intense correnti occidentali nella parte settentrionale del paese che porteranno una notevole instabilità, causando forti piogge, soprattutto su Alpi ed Appennini. Ciò significa che chi rientra dai luoghi di mare potrebbe trovarsi delle brutte sorprese su strade ed autostrade, vista anche l’imprevedibilità di questo clima che spesso sorprende con dei cambiamenti di fronte davvero molto rapidi. La speranza è che i rientri vadano via lisci e che non ci siano problematiche gravi.