Quartararo, ecco il suo piano per la gara: ha già preso una decisione

Quartararo fiducioso in vista della gara di Silverstone, anche se il long lap penalty sarà un ostacolo: cercherà solo di dare il massimo, come sempre.

Strano non vedere Fabio Quartararo in prima fila, ma domani comunque aprirà la seconda partendo dalla quarta posizione. Difficile dire che gara potrà fare a Silverstone, considerando che ha un long lap penalty da affrontare.

Fabio Quartararo
Fabio Quartararo (Ansa Foto)

Il passo del campione in carica della MotoGP è molto buono, dunque sulla carta avrebbe il potenziale per giocarsi le primissime posizioni. Tuttavia, bisognerà vedere dove rientrerà dopo aver scontato la penalità. Rimontare non è mai semplice, soprattutto se si guida una moto che a livello di motore non è al top come la Yamaha M1.

Comunque il francese cercherà intanto di non farsi condizionare mentalmente dalla penalità inflittagli, ormai ne è a conoscenza da oltre mese e dunque dovrebbe aver metabolizzato la cosa. Non farà grandi calcoli, darà il massimo per arrivare più avanti possibile al traguardo.

MotoGP Silverstone, i commenti post-Qualifiche di Quartararo

Quartararo al termine delle Qualifiche MotoGP ha così commentato la sua situazione a Silverstone: “Sono contento del mio ritmo in FP4, i tempi erano buoni. La pista è molto migliore dell’anno scorso e riesco ad essere più costante. Zarco ha un ottimo passo gara, penso il più veloce, ma il nostro è abbastanza buono per lottare per la vittoria. Ovviamente con il long lap penalty non so come finirà, però il ritmo è top”.

Al pilota Yamaha viene chiesto del fatto che sia lui sia Francesco Bagnaia che Aleix Espargarò non siano nelle migliori condizioni in vista della gara, per motivi differenti. Questa la risposta: “Fa parte del gioco. Pecco non è così lontano come passo. Aleix sono contento che non abbia subito infortuni gravi dopo la grande caduta”.

Quartararo ritiene che la caduta con annesso problema fisico di Espargarò non compensi il fatto che lui debba scontare il long lap penalty: “No, non compensa nulla. Sono due cose totalmente differenti”.

A proposito della penalità, il campione in carica MotoGP ha spiegato come la affronterà: “Vediamo quando dicono che devo farla, poi posso farla entro tre giri. Decide la Direzione Gara. Farla più tardi possibile è la cosa migliore, anche per la sicurezza dato che quando esci possono arrivare diversi piloti”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Quartararo non si sbilancia sul fatto di poter eventualmente vincere la corsa nonostante l’ostacolo da superare: “Vedremo, non ci penso. Vedrò di fare il mio ritmo e vedremo dove arriverò”.