Sainz come Hamilton in Francia: l’ammissione del pilota Ferrari

La gara di Sainz non è stata semplice a Le Castellet: il pilota della Ferrari ha raccontato un retroscena su una decisione presa.

Davvero notevole la prestazione di Carlos Sainz nel Gran Premio di Francia. Partito dall’ultima fila a causa del montaggio del quarto motore stagionale sulla sua macchina, è arrivato quinto al traguardo.

Carlos Sainz (Ansa Foto)
Carlos Sainz (Ansa Foto)

Davvero belli i sorpassi che lo spagnolo ha effettuato su George Russell e Sergio Perez, due manovre da grande pilota. Purtroppo ha dovuto fare un pit stop che gli ha fatto perdere la possibilità di salire sul podio, però Mattia Binotto ha spiegato che senza tale sosta non sarebbe arrivato a concludere la gara perché le gomme sarebbero finite.

Il driver della Ferrari ha avuto qualche dubbio durante la corsa e lo ha manifestato nei team radio, però ha avuto modo di confrontarsi con la squadra e di capire la motivazione della scelta presa. Con pneumatici medi al limite della loro vita, c’era il rischio di un ritiro e di chiudere il weekend al Paul Ricard con zero punti.

Sainz, la decisione prima della gara in Francia per avere un “vantaggio”

Sainz a Le Castellet era molto forte e, senza la partenza dal fondo della griglia, avrebbe potuto sicuramente salire sul podio. Il passo ce l’aveva, lui e Charles Leclerc forse sarebbero anche riusciti a fare doppietta. Ma troppo spesso in Ferrari succedono cose che impediscono di fare bottino pieno.

Intanto lo spagnolo ha anche rivelato che per favorire la sua rimonta in Francia ha preso una decisione prima del via della gara: “Non ho bevuto – ha detto a Sky Sport F1 – perché eravamo in sovrappeso con la vettura e quindi ho deciso di non utilizzare la borraccia. Io non sudo molto e ho preferito essere più veloce di un decimo piuttosto che idratarmi”.

Sainz ha fatto una scelta in parte coraggiosa, dato che domenica a Le Castellet faceva molto caldo e dunque non bere poteva essere un problema. A Lewis Hamilton durante la gara è capitato di non potersi idratare, dato che il sistema che gli normalmente gli fa arrivare l’acqua non ha funzionato. Alla fine della corsa era un po’ provato, ma comunque ha ottenuto un ottimo secondo posto.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Sainz, così come Leclerc, proverà a riprendersi il podio domenica in Ungheria. Sarà una nella quale sorpassare in pista risulterà complicato, dunque è fondamentale qualificarsi bene, partire in maniera efficace e non sbagliare le strategie.