F1, GP di Francia: diretta tv, chi sono i favoriti e il costo dei biglietti

Quando si corre in Francia, come vedere il GP in diretta, chi è il favorito, chi ha vinto l’ultima volta e i segreti del circuito di F1.

Finalmente, Charles Leclerc. Dopo ben sette GP senza vittoria, al circuito austriaco della Red Bull, il monegasco si è imposto arrivando davanti a tutti, anche al suo diretto concorrente per il titolo, Max Verstappen. Quella di domenica, è la dodicesima prova di questo avvincentissimo campionato di F1.

F1 2022 (Ansa Foto)
F1 2022 (Ansa Foto)

Quanto è lungo il GP di Francia

Il circuito che andranno ad affrontare i venti piloti delle monoposto più veloci al mondo, è lungo ben 5 842 m, con 15 curve e solo 2 zone DRS. I giri da completare per vincere il GP, saranno 53, quindi la distanza totale da percorrere, è di 309,690 km.

Dove si corre il GP di Francia di F1

Si corre al Circuito Paul Ricard di Le Castellet. Il comune francese con poco più di quattromila abitanti, si trova nelle vicinanze di Tolone, al Sud della Francia. Esattamente, nella zona interna poco più centrale delle città di Nizza e Cannes, ma sempre in vicinanza con il mare.

Quanto costa il biglietto per assistere al Gran Premio

Stando a quel che si trova sul web, qualche biglietto delle General Admission dovrebbe esserci ancora. Si può accedere, partendo da 79 euro solo per la domenica. La sola giornata alle Grandstands, si trovava da 139 euro in su, prima di andare sold out come tutto il resto. Ecco gli altri prezzi. Tre giorni alle Grandestands, costavano almeno 219 euro. Tre giorni alla The Beach, a 159 euro, mentre per passarli alla Pierre Gasly Grandstand, c’era bisogno almeno di 270 euro, gli stessi utili a chi volesse passare la tre giorni alla Esteban Ocon Grandstand. Posti economici ce ne sono? A quanto pare, ancora qualcuno a 29 euro, per le 16-25 Grandstand, dove appunto, si va dai 16 ai 25 anni d’età. Ma c’è anche la Skybar, 799 euro.

Chi ha vinto l’anno scorso in Francia

Il Gran Premio di Francia 2021, è stato vinto da Max Verstappen in Red Bull, in 1h27’25″770. Dietro l’olandese, arrivarono Lewis Hamilton, con la sua Mercedes e Sergio Perez, con l’altra Red Bull.

Dove vedere il GP di Francia in TV e streaming

Questa settimana, anche chi non ha un abbonamento alle pay tv, potrà ammirare il GP in diretta. Le emozioni di Qualifiche e Start della domenica, avverranno in orario reale infatti, anche sul digitale terrestre, al canale TV8. Ovviamente, il canale dedicato, Sky Sport F1 HD, trasmetterà la diretta anche stavolta, insieme allo streaming di Sky GO e NOW TV. Su Sky però, saranno visibili anche le Prove Libere 1 (ore 14) e Prove Libere 2 (ore 17), del venerdì, ed ancora, le Prove Libere 3 (ore 13) del sabato. Qualifiche poi alle 16 di sabato, e Gara che inizia domenica alle 15.

Quando ci sono le repliche del GP di Francia di F1

Ovviamente, questo non consentirà quindi a TV8 di impossessarsi anche delle immagini per trasmetterle in differita. Chi domenica quindi, non potesse seguire in nessuno modo il Gran Premio, neanche in streaming, ecco che il canale dedicato di Sky, al 207, trasmetterà la Gara in diversi momenti della settimana, più diversi highlights.

Chi è favorito per il prossimo GP in Francia di F1

Come sempre, per provare ad indovinare chi potrebbe portare a casa il massimo dei punti, scegliamo i favoriti dati dai bookmakers. Il sito italiano di SNAI, dice che non c’è un pilota su cui contare. Solo uno arriverà primo, ma Max Verstappen e Charles Leclerc, sono dati a pari merito a 2,25. Dietro di loro, si posiziona finalmente Lewis Hamilton, a 8,00. Più in là, Sergio Perez a quota 10, resta comunque favorito su George Russell e Carlos Sainz, a 12 e 20 per le quote.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Solo Lando Norris e Fernando Alonso dovrebbero ben posizionarsi, date le quote a 100, mentre almeno gli allibratori, non prevedono una domenica facile per i sette piloti bancati a 250, tra cui Mick Schumacher e Sebastian Vettel. Peggio, i tre giovani dati a 500 ed ovviamente, le due Williams che come sempre vengono pagate 1.000.