Jonathan Rea, una leggenda Superbike lo consiglia: “Non fare come me”

A Jonathan Rea arriva il consiglio di Carl Fogarty in merito al suo futuro: rinnovo con Kawasaki o cambio di team? Non c’è dubbio.

Il campionato mondiale Superbike è in pausa e ripartirà nel weekend 15-17 luglio da Donington, ma nel frattempo si parla di mercato piloti. Ci sono contratti in scadenza a fine 2022 e discussioni in corso.

Jonathan Rea
Jonathan Rea (Foto LaPresse)

Tra coloro che hanno un accordo che scade al termine dell’anno c’è Jonathan Rea. Il sei volte iridato SBK ha già detto che la sua priorità è rimanere con Kawasaki e che gli è difficile immaginarsi con un altro team. Considerati gli ottimi rapporto tra le parti, la sensazione è che alla fine l’intesa verrà raggiunta.

Va detto anche che non ci sono altre soluzioni per Johnny, a meno che non accetti di rischiare passando in Honda o in BMW su moto che oggi non sono vincenti. Lui comunque vuole garanzie dalla casa di Akashi sulla Ninja ZX-10RR del 2023, che dovrà essere migliorata in termini di motore per non soffrire troppo rispetto alla Panigale V4 R.

Superbike, Fogarty consiglia Rea sul rinnovo con Kawasaki

Carl Fogarty ha vinto quattro titoli mondiali Superbike e ha la sufficiente esperienza per poter commentare la situazione di Rea. Interpellato dal sito ufficiale WorldSBK.com è stato molto chiaro nell’esprimere cosa dovrebbe fare il nord-irlandese: “La Kawasaki è ancora abbastanza forte per consentire a Johnny di lottare per il titolo. C’è solo un po’ di velocità massima che manca”.

Fogarty ha ricordato quando lasciò la Ducati dopo i primi mondiali vinti per passare in Honda nel 1996, una scelta che non rifarebbe: “Non avrei mai dovuto lasciare un pacchetto vincente. Nel corso degli anni l’ho detto a Jonathan. Avevo la migliore moto e l’ho lasciata per qualche centinaia di migliaia di sterline in più. Sono stato stupido, ciò mi è costato i titoli del 1996 e 1997”.

La leggenda Superbike consiglia a Johnny di non commettere un errore simile al suo e lo invita a rinnovare con Kawasaki: “Io rimarrei lì. Andandosene non avrebbe alcuna garanzia di poter vincere”.

Fogarty non ha nessun dubbio su ciò che dovrebbe fare Rea, ovvero rimanere con l’attuale team. Salvo colpi di scena clamorosi, il prolungamento del contratto ci sarà. Non avendo altre soluzioni che gli consentano di lottare per vincere, la logica è quella di proseguire con il marchio di Akashi.

In Ducati e in Yamaha non c’è spazio per lui, andare in Honda o in BMW potrebbe essere un grosso rischio e forse arricchirebbe solo il suo portafoglio, non la sua bacheca di trofei.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base