Aleix Espargarò contro la Ducati: una cosa inventata da loro non gli va giù

Certi regolamenti MotoGP possono essere cambiati solo con il consenso unanime dei costruttori. Aleix Espargarò lo vieterebbe già da domani.

Aleix Espargarò insegue il sogno iridati come non mai nella sua lunga carriera, sono appena 21 i punti che lo distaccano dalla leadership di Fabio Quartararo. La sua Aprilia RS-GP22 si sta dimostrando una moto affidabile e veloce, ben diversa da quella che abbiamo visto negli anni precedenti, spesso in difficoltà a centrare la zona punti. I tecnici di Noale hanno fatto un ottimo lavoro dopo l’arrivo di Massimo Rivola, soprattutto nell’ultimo grande step invernale.

Aleix Espargaro (foto LaPresse)
Aleix Espargaro (foto LaPresse)

Il costruttore veneto si è subito messo al passo con i tempi della MotoGP, con un nuovo disegno del motore V4 a 90°, facendo passi avanti in termini di aerodinamica e sistemi holeshot. Ma Aleix Espargarò si è sempre battuto per la cancellazione degli abbassatori dai prototipi della classe regina, anche la sua RS-GP combacia bene con il “Rear Ride Height Device”: “Io uso il sistema manuale, anche se ho a disposizione il sistema automatico, ma preferisco quello manuale”, ha ammesso dopo la gara di Assen il pilota spagnolo, che è risalito dalla 15esima posizione al 4° posto.

Aleix Espargarò pronto a vietare l’abbassatore

Nel 2022 Aleix ha un’intesa perfetta con la sua moto, che ormai conosce a memoria e vive quasi in rapporto osmotico. Ma preferirebbe una RS-GP senza le nuove trovate che abbassano il baricentro per avere più grip e velocità in percorrenza di curva. “Il nostro sistema automatico è molto valido, ma il problema è che è più intelligente di me. Non appena viene rilasciata la pressione sulla forcella inizia a funzionare. Ma per me è troppo presto… Non mi piace guidarla”.

La versione automatica dell’abbassatore è poco congeniale per i gusti del maggiore dei fratelli Espargarò, che predilige un sistema più tradizionale. “In certe curve si attiva molto presto, già all’apice, per evitare un’impennata. Ma quando sei in gara devi stare attento”, ha spiegato Aleix in merito alla versione automatica. “Ha più senso aspettare di rimettere a posto la moto, altrimenti c’è molta vibrazione nel telaio. Quindi preferisco usarlo io quando è necessario”.

Nella gara in Germania l’abbassatore posteriore ha costretto il suo compagno di box Maverick Vinales a rientrare i box per un guasto, mentre era in lotta per il podio. “Vorrei vietare il dispositivo holeshot posteriore già da domani. Se potessi deciderlo, lo vieterei… Senza di questo vedremmo più manovre di sorpasso – ha concluso Aleix Espargarò a Speedweek.com – perché commetteremmo più errori in fase di accelerazione”.