Jorge Martin manda un messaggio a Ducati: arriva la rottura?

Tra Jorge Martin ed Enea Bastianini continua il ballottaggio per una sella nel team Ducati factory: lo spagnolo avvisa l’azienda.

Jorge Martin ed Enea Bastianini ancora non sanno in quale team gareggeranno nella prossima stagione MotoGP, entrambi in gioco per un posto in Ducati factory. La scelta non verrà presa prima del mese di agosto dai vertici di Borgo Panigale. Se alla vigilia di campionato tutto portava a pensare che fosse il madrileno il prescelto, le tre vittorie di Bastianini hanno rivoluzionato gli equilibri nell’ambiente emiliano.

Jorge Martin (foto LaPresse)
Jorge Martin (foto LaPresse)

Martin è 12° in classifica con 51 punti, Bastianini 3° a quota 94, ma è pur vero che nel 2021 non c’è stato confronto fra i due: Jorge ha conquistato una vittoria, tre podi e quattro pole position, contro i due podi di Enea che si è visto sfilare anche il titolo di “rookie of the year” nell’ultima gara a Valencia. “L’anno scorso ho fatto un campionato strepitoso, ero molto competitivo”, ha detto il pilota spagnolo a Motogp.com. “Ora devo riacquistare fiducia”.

Jorge Martin avverte Ducati

Nelle prime nove gare Jorge Martin ha ottenuto due podi ma ha anche incassato quattro cadute che pesano non poco sulla classifica. Conta non poco l’infortunio alla mano destra, operata diversi giorni fa a Modena e che dovrebbe ora consentirgli di potersi esprimere al meglio, in vista dello sprint finale prima della decisione Ducati. “E’ un infortunio che mi trascino dallo scorso anno dopo la caduta a Portimao. Il problema era un nervo, dopo quattro o cinque giri la mia mano si addormenta e quindi è impossibile guidare. Ora penso solo a riprendermi dopo l’operazione, sono sicuro che se fossi al 100% potrei lottare per il podio in ogni gara”.

Adesso c’è il doppio round in Germania e Olanda, già decisivo per decidere il suo futuro, ma dopo la pausa estiva potrebbe esserci un ulteriore colpo di coda (e quindi attesa), in quanto arriveranno tracciati a lui favorevoli come il Red Bull Ring, Silverstone e Aragon. “Il futuro sembrava ormai definito, ma ora sembra che dobbiamo capire dove sarò l’anno prossimo”, ha aggiunto Jorge Martin con un certo fastidio.

Enea Bastianini potrebbe soffiargli il posto nel team ufficiale, in tal caso non è da escludere che Jorge Martin voglia ritornare sul mercato piloti. “Pramac è la squadra migliore in cui io sia mai stato, sono molto contento perché abbiamo creato un ambiente familiare. Ma nel caso in cui non fossi su una moto ufficiale in Ducati, cercherò una moto ufficiale”.