Aleix Espargarò, tensione in Aprilia: situazione complicata

Tra Aprilia e Aleix Espargarò non c’è ancora nessun accordo per il rinnovo di contratto. La trattativa rischia di saltare.

Aleix Espargarò si riconferma ad alti livelli con questa Aprilia RS-GP e anche a Le Mans ottiene un ottimo tempo sul giro nelle qualifiche, conquistando una prima fila alle spalle delle Ducati factory di Pecco Bagnaia e Jack Miller. C’è grande entusiasmo nel box Aprilia, ma non manca qualche spunto di tensione, visto che non c’è ancora un accordo per il suo rinnovo di contratto. La crisi economica globale costringe a rivedere al ribasso gli ingaggi e questo rappresenta un punto di discussione, persino in Safety Commission.

Aleix Espargaro (foto Ansa)
Aleix Espargaro (foto Ansa)

La vicenda Suzuki sta sconvolgendo i programmi di team, manager e piloti, con due “leoni fuori dalla gabbia” come Joan Mir e Alex Rins che fanno gola a molti. Aprilia compresa, come ammesso da Paco Sanchez, manager del campione maiorchino, che ha confermato di aver dialogato anche con la Casa di Noale. Nonostante abbia scritto pagine di storia importanti per il costruttore veneto, il suo futuro resta in discussione. Già nei giorni scorsi aveva avanzato l’ipotesi di un ritiro nel caso non avesse trovato un punto di equilibrio nella trattativa.

Il futuro di Aleix Espargarò

A gestire il suo futuro in classe regina è l’esperto manager Albert Valera, che intrattiene contatti con Massimo Rivola ormai da mesi. Già nelle scorse settimane Aleix Espargarò aveva sottolineato in pubblico come non ci fosse una intesa, neppure di massima, con i vertici Aprilia. E dopo la prima fila di Le Mans ritorna a parlare del suo destino professionale. “Non dipende da me. E’ una situazione che mi rende sempre più triste. Non aspetterò per sempre. Non ho pensato a una scadenza, ma a Barcellona il mio futuro sarà chiaro”.

Entro il week-end di Catalunya vorrà avere le idee più chiare, così da poter valutare anche le offerte di altri costruttori che di certo non mancano. Purtroppo, come hanno evidenziato più manager in questi giorni, l’arrivo improvviso sul mercato piloti di Joan Mir e Alex Rins ha sconvolto i piani di tutte le squadre.

Ma per Aleix Espargarò non dovrebbero esserci dubbi sul rinnovo. “Non è che abbia fretta. Il tempo è a mio favore, ogni gara sono più forte e sono in corsa per il Mondiale, ma è una questione di rispetto. A Barcellona dovrebbe essere tutto più chiaro”.