Marquez, il padre di Lorenzo svela tutto: cosa è cambiato in Marc?

Chicho Lorenzo, padre di Jorge, analizza il momento di Marquez e ne evidenzia un cambiamento importante.

Non è ancora il migliore Marc Marquez quello che stiamo vedendo adesso in MotoGP, però i margini di crescita sono grandi. Già migliorando la sua condizione fisica può essere più competitivo e dare maggiore filo da torcere ai rivali.

Marc Marquez
Marc Marquez (Foto LaPresse)

Non è ancora al 100% della forma, avendo anche iniziato dopo la preparazione a causa della diplopia e avendo pure un braccio destro da tenere d’occhio dopo i problemi del 2020. Inoltre, non è al massimo neanche il feeling con la sua Honda RC213V.

La casa di Tokio ha realizzato una moto completamente nuova per quest’anno e il pilota spagnolo deve cambiare il suo stile di guida per riuscire a sfruttarla. C’è del buon potenziale sicuramente, però andrà fatto del lavoro per fare in modo che lui si senta al top nel guidarla e possa esprimersi come nei suoi momenti migliori.

MotoGP, Chicho Lorenzo espone il cambiamento di Marc Marquez

Marquez nell’ultimo gran premio in Spagna ha chiuso in quarta posizione, beffando la Ducati di Jack Miller all’ultimo giro. Una buona prestazione dell’otto volte campione del mondo, anche se finora non è arrivato alcun podio e certamente conta di risalirci quanto presto. Magari già nel GP di Francia in programma per questo weekend.

Chicho Lorenzo sul suo canale YouTube Motogepeando ha analizzato il risultato di Marquez a Jerez e in generale la situazione del pilota Honda: “Ha iniziato a fare la formica. Era molto felice a fine gara, significa che ha raggiunto l’obiettivo. Qualcosa è cambiato radicalmente. Vederlo contento per un quarto posto non era nei nostri piani. Il fatto che fosse soddisfatto e che abbia cercato le scie per tutto il weekend sono segnali di un cambiamento”.

Il padre di Jorge Lorenzo vede un Marc cambiato in maniera importante, qualcosa di necessario dopo i vari infortuni patiti negli ultimi anni: “Ce lo aspettavamo un po’ che iniziasse a non voler aggiustare le cose basandosi sul rischio, ma sull’intelligenza. Deve adattarsi alla moto e la moto a lui. Queste sono le carte che ha, è inutile lamentarsi”.

Il pilota del team Repsol Honda non può più prendere i rischi che prendeva fino a qualche tempo fa. Cadere in modo violento potrebbe costargli la carriera. La diplopia è sempre dietro l’angolo. Non è detto che cadendo di nuovo e in modo pesante gli rispuntino fuori i problemi alla vista, però è qualcosa che può succedere. Marquez deve tenere a bada la sua esplosività e la sua ambizione a volte. Non sarà facile, ma è qualcosa che è costretto a fare per evitare guai.