Morbidelli, ammissione sul suo futuro in MotoGP: “Sono fortunato”

Morbidelli fa una confessione che riguarda il suo futuro con Yamaha in MotoGP e analizza il suo momento complicato.

Non si può certamente definire positiva la stagione MotoGP di Franco Morbidelli finora. I risultati del pilota romano sono assolutamente deludenti. Il piazzamento migliore è il settimo posto nella gara bagnata in Indonesia, per il resto ha sempre concluso fuori dalla top 10 e in Argentina si è anche ritirato.

Franco Morbidelli (Ansa Foto)
Franco Morbidelli (Ansa Foto)

Il confronto con il compagno di squadra Fabio Quartararo, leader della classifica e con due podi (una vittoria) all’attivo, è impietoso. Frankie non sta riuscendo a sfruttare la Yamaha M1 quanto il francese, invece bravissimo a fare la differenza nonostante la moto di Iwata si porti avanti alcuni problemi da anni.

Nessuno mette in dubbio il suo talento, però le cose non stanno funzionando ed è importante fare al più presto dei progressi. In questo fine settimana la MotoGP corre a Jerez e sarebbe incoraggiante fare finalmente un buon risultato, avvicinandosi alle performance si Quartararo.

Yamaha MotoGP, Morbidelli si sente fortunato per il 2023

Morbidelli, interpellato da The-Race.com, ha avuto modo di commentare la sua situazione e ha mostrato fiducia per il futuro: “In Qatar io e Fabio eravamo vicini come passo, poi mi sono allontanato. Ho avuto bisogno di prendere una strada e di passare attraverso un processo con team e moto. Anche se non sembra, abbiamo fatto dei progressi. Sappiamo di potercela fare, dobbiamo continuare a lavorare”.

Il pilota della VR46 Riders Academy è ottimista per il resto della stagione, sta lavorando al massimo per uscire da una situazione complicata e ritiene che riuscirà ad essere sufficientemente competitivo con la Yamaha M1. Le sue sensazioni in sella non sono troppo distanti da quelle degli anni scorsi, però gli sta mancando qualcosa per essere efficace come Quartararo alla guida.

Morbidelli è tra i pochi piloti che non deve preoccuparsi per il 2023, dato che ha già un contratto con l’attuale team. Interpellato sull’argomento, ha fatto un’ammissione: “Mi sento fortunato. Non sto rendendo come il mio compagno, pur avendo la squadra e la moto per farcela. In questo momento la fabbrica inizierebbe a farsi prendere dal panico o a metterti sotto pressione. Non è il mio caso, perché ho un contratto”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In effetti, considerando i risultati negativi conseguiti finora, sarebbe normale per Yamaha riflettere sulla conferma del rider italiano. Essendoci già un accordo per il prossimo anno, però, il posto è già assegnato. Chi è in scadenza e sta trattando il rinnovo è Quartararo, che il team vuole assolutamente tenere.