Tony Cairoli ritorna in pista: il sogno ora diventa realtà

Dopo il ritiro dal Mondiale Tony Cairoli parteciperà a due gare del campionato AMA. Sarà una grande occasione per rivederlo in azione.

Sono ancora impresse davanti agli occhi di milioni di fan le gesta epiche di Tony Cairoli nel Mondiale di Motocross. Il fuoriclasse di Patti ha scritto pagine di storia e vinto nove titoli iridati prima di ritirarsi nell’autunno del 2021, quando ha corso la sua ultima gara sullo sterrato di Mantova. L’addio di una leggenda è sempre un colpo al cuore per i tifosi, ma a breve potremo rivederlo in azione in occasione dei due round di apertura del campionato AMA Pro Motocross 2022.

Tony Cairoli (media press)
Tony Cairoli (media press)

Tony Cairoli volerà quindi in California a maggio e giugno, realizzando un sogno nel cassetto. Infatti dopo l’addio alle corse ha sempre espresso il desiderio di poter correre qualche gara nell’AMA e la sua presenza è prevista al Fox Raceway National a Pala il 28 maggio e all’Hangtown Motocross Classic di Sacramento il 4 giugno. Il 36enne salterà in sella alla KTM 450 SX-F con il suo indelebile numero 222.

Cairoli vola negli Stati Uniti

Un evento che il nove volte campione del mondo vivrà senza pressione ma con l’impegno che lo ha sempre contraddistinto. “Guidare e correre in America è qualcosa che ho sempre voluto provare. Mi piace l’aspetto delle piste. Per me non c’è pressione – ha sottolineato Tony Cairoli -, ma la prendo seriamente e cercherò di fare buoni risultati”.

Grande soddisfazione nel dare l’annuncio anche da parte del direttore motorsport KTM, Pit Beirer, che ben conosce la fama di Cairoli e sa che la sua presenza porterà enorme interesse nella categoria e intorno al marchio austriaco. “Per noi è un grande piacere rivedere Tony in pista. La nostra struttura ci consente di dargli tutto il supporto di cui ha bisogno negli USA. Tony è un simbolo ed è ancora una parte importante del nostro programma corse. Questo è il minimo che possiamo fare per ringraziarlo di tutte le  vittorie, i titoli e ciò che ha realizzato con noi in dieci anni”.

Negli Stati Uniti non attendono altro che vedere Tony Cairoli in pista. Ian Harrison, NA Red Bull KTM Factory Racing Team Manager, non nasconde un certo orgoglio nel poter schierare il fuoriclasse di Patti. “È una vera leggenda dello sport e uno dei migliori piloti dell’era moderna. Sappiamo che si è allenato per correre qui ed è tutto pronto per dargli il miglior supporto possibile. Per i fan americani sarà emozionante vederlo in azione”.