Tony Cairoli, si chiude una carriera durata diciotto anni

Si chiude a Mantova la lunga carriera di Tony Cairoli. Le ultime parole da pilota rivolte ai suoi fan.

Tony Cairoli

Tony Cairoli chiude la stagione 2021 con il sesto posto e dice addio al Mondiale di Motocross. A Mantova ha corso la sua ultima gara dopo 18 anni di carriera. Un lungo percorso che lo ha reso un icona del motociclismo internazionale, tra i più amati e vincenti della storia.

10708 punti, 278 GP, 552 partenze, 355 podi di manche, 182 vittorie di manche, 179 podi, 94 vittorie, 93 pole position, 9 titoli mondiali, un titolo al Motocross delle Nazioni con l’Italia, 3 titoli individuali al Nazioni. Il fuoriclasse siciliano ha reso KTM il marchio di riferimento per gli amanti delle moto fuoristrada e il tricolore italiano in cima al podio in ogni nazione in cui ha gareggiato. Nell’ultimo Gran Premio in terra lombarda ha rimediato un ritiro in gara-1 a causa di un contatto con un avversario che ha causato la rottura del cambio, nella seconda manche ha concluso in top ten.

Le parole del campione

Ma i tifosi erano in delirio per Tony Cairoli. “Quando sei bambino immagini di diventare un giorno Campione del Mondo ed è ancora difficile credere di esserlo stato per nove volte. Dopo tanti anni amo ancora guidare e sono molto deluso quando non ce la faccio – ha detto il pilota di Patti -, come oggi quando ci si è messa anche la sfortuna e non sono riuscito a salire sul podio come avrei voluto, ma nel complesso è stata una buona stagione. Ho lottato per il titolo fino a metà anno e penso che sia stato uno dei campionati più belli di sempre anche se mi è dispiaciuto non aver potuto partecipare alla battaglia fino alla fine. Grazie a tutte le persone che sono state coinvolte nel mio “viaggio” e a tutti i fan, è stato bello finire qui davanti a loro.”

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
Tony Cairoli
Tony Cairoli (Foto Ktm)