Leclerc, la statistica che fa sognare i tifosi: la Ferrari può esultare

Charles Leclerc ha portato a casa un bottino di punti impressionante nelle prime tre tappe. Il monegasco è finito in una classifica speciale.

La Ferrari e Charles Leclerc stanno facendo letteralmente sognare i tifosi, che hanno risposto presenti acquistando praticamente tutti i biglietti per il fine settimana di Imola. Per la gara di domenica è previsto il tutto esaurito sulle tribune, e gli organizzatori sono stati costretti a montarne delle altre rispetto a quelle già esistenti per permettere al maggior numero di persone possibili di assistere al Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy.

Leclerc (LaPresse)
Leclerc (LaPresse)

Dopo due anni di pandemia e con una Ferrari così, il tutto esaurito non stupisce eccessivamente, e c’è da scommettere che chi sarà presente vivrà un week-end indimenticabile. La F1-75, sul circuito di casa, è la grande favorita, anche grazie ad una pista che si sposa pienamente con le caratteristiche tecniche di questa monoposto.

Per la Red Bull, l’unico punto favorevole appare il lungo rettilineo dei box, ma per il resto la Rossa potrebbe fare la differenza. Nel mix di curve medio-lente del tracciato posto sulle rive del Santerno, Leclerc e Carlos Sainz hanno tutte le carte in regola per proseguire il dominio, anche se gli avversari vorranno rovinare la festa.

Dopo la splendida doppietta del Bahrain, la Rossa ed il monegasco hanno sfiorato il colpaccio anche in Arabia Saudita, dove si sono dovuti arrendere a Max Verstappen ed alla sua Red Bull principalmente per due fattori: una scelta aerodinamica troppo carica sulla sua Ferrari che ne limitava la velocità di punta sui rettilinei ed una sfortunata Virtual Safety Car, che ha consentito al campione del mondo di avvicinarsi e di piazzare la zampata vincente.

Charles ha poi rimesso tutto al proprio posto in Australia, piazzando il secondo hat-trick nelle prime tre gare e soprattutto il primo Grand Chelem della sua carriera. Il leader del campionato è partito in pole position, ha fatto segnare il giro più veloce, ha vinto la gara ed ha condotto tutti i 58 giri previsti, senza mai cedere il passo a qualcun’altro. Una dimostrazione di forza a cui ci aveva abituato Lewis Hamilton con la Mercedes.

Leclerc, secondo solo a Rosberg in una classifica

Charles Leclerc ha ottenuto 71 punti su 78 disponibili nelle prime tre gare stagionali. Il pilota della Ferrari ha vinto due gare, portando a casa anche tre giri veloci ed un secondo posto, il tutto condito anche da due pole position. Senza quella Virtual Safety Car staremmo probabilmente parlando di un tris d’assi, che avrebbe spezzato le redini alla concorrenza.

Per quanto riguarda i punti ottenuti nelle prime tre gare, soltanto Nico Rosberg ha fatto meglio di Charles da quanto è stato introdotto questo nuovo sistema di punteggio nel 2010. Il tedesco, che vinse in Australia, Bahrain e Cina, ottenne 75 punti, cifra che portò poi a 100 imponendosi anche nella quarta tappa in Russia.

Leclerc ha ottenuto soltanto 4 punti in meno, ma va detto che all’epoca non c’era ancora la regola che prevedeva di regalare un punto a chi ottiene il giro più veloce. Al terzo e quarto posto, in questa particolare statistica, c’è Lewis Hamilton, che nel 2021 ha portato a casa 69 punti e nel 2019 68.

Nel 2017, anche Sebastian Vettel riuscì ad ottenerne altrettanti, vincendo in Australia ed in Bahrain e chiudendo secondo in Cina, proprio dietro al sette volte campione del mondo. A quota 68 ci sono ancora loro, Hamilton e Vettel, che vinsero due gare a cui unirono un secondo posto rispettivamente nel 2015 e nel 2011. In chiusura c’è nuovamente Hamilton, che nel 2020 ottenne 63 punti nelle prime tre tappe.

Charles spera di proseguire la sua striscia vincente anche nei prossimi appuntamenti, che sulla carta sono favorevoli alla Ferrari. Imola, Barcellona e Monaco sorridono alla F1-75, ma prima del GP di Spagna c’è l’incognità di Miami, pista tutta nuova dove non è possibile fare pronostici.