Alex Marquez e le condizioni di Marc: le prime parole sono da brividi

Alex Marquez commenta la situazione non semplice del fratello Marc, tornato ad avere problemi alla vista dopo la brutta caduta in Indonesia.

Aveva iniziato la stagione MotoGP 2022 con la voglia di tornare campione del mondo, ma Marc Marquez adesso si ritrova ad affrontare nuovamente la diplopia. L’highside spaventoso a Mandalika gli ha fatto riaffiorare un vecchio problema, anche se stavolta più lieve.

Alex Marc Marquez
Alex e Marc Marquez (Ansa Foto)

Il pilota del team Repsol Honda ha dovuto saltare il Gran Premio d’Argentina, anche se l’ultima visita effettuata agli occhi ha evidenziato progressi importanti. Non c’è certezza sulla data del ritorno. Sicuramente lui spera di poterci essere la prossima settimana nel GP delle Americhe ad Austin, però è difficile.

Carmelo Ezpeleta spera che possa rientrare a Portimao il 22-24 aprile, ma non ha escluso che lo stop possa durare più a lungo. Anche se la diplopia non è grave come nel 2021, comunque si tratta di un infortunio delicato e non si possono forzare i tempi di recupero. Lo spagnolo deve seguire alla lettera le direttive dei dottori.

MotoGP, Alex Marquez fiducioso sul futuro di Marc

Alex Marquez vive da vicino la situazione di Marc e dunque conosce benissimo lo stato d’animo il fratello, dunque può raccontare come sta: “Il primo giorno è normale essere giù – riporta Marca.com e non l’avevo visto mai così giù. Per fortuna i miglioramenti stanno arrivando. Si sente molto bene. Spero di rivederlo presto, è mio fratello e lo voglio in pista. Negli ultimi giorni ha avuto un’evoluzione molto positiva e questo dà fiducia”.

Il pilota del team LCR Honda racconta anche di aver contattato Marc quando ha saputo che venerdì non si sarebbe corso le consuete prove libere in Argentina: “Gli ho detto che ha un giorno in più per rimettersi in forma e tornare. Gliel’ho detto per fare una battuta e renderlo più felice. Mi ha detto ‘Non ancora’”.

L’otto volte campione del mondo certamente non vede l’ora di risalire sulla sua Honda RC213V. Probabilmente dovrà cambiare un po’ l’approccio, cercando di prendersi qualche rischio in meno. La caduta paurosa in Indonesia con annessa ricomparsa della diplopia non non può non essere un campanello.

Alex Marquez non vede l’ora di tornare a condividere di nuovo paddock e pista con il fratello, ma dovrà cercare anche di migliorare i suoi risultati. In Qatar si è ritirato e a Mandalika è arrivato tredicesimo, sicuramente vuole ottenere di più nelle prossime gare.