Valentino Rossi o Marc Marquez? Quartararo si sbilancia

Fabio Quartararo parla dei suoi due più grandi beniamini: Valentino Rossi e Marc Marquez. A chi va la sua preferenza?

Dopo un inizio in leggera salita Fabio Quartararo ha conquistato il primo podio dell’anno al Gran Premio di Mandalika, un risultato che sicuramente dà una iniezione di fiducia all’ambiente Yamaha, anche in vista del rinnovo di contratto. E’ salito sulla cresta dell’onda dopo la conquista del titolo mondiale nel 2021, ha preso il posto di Valentino Rossi nel team factory, da sempre il suo beniamino. Del resto il talento di Nizza ha nonni siciliani, un po’ del suo sangue è italiano.

Fabio Quartararo (foto Ansa)
Fabio Quartararo (foto Ansa)

Apprezza il Bel Paese e i suoi tifosi, anche se si sente francese al 100%. “Sono origini lontane, da parte dei nonni – spiega Fabio Quartararo a ‘Il Corriere della Sera’ -. Ma questa storia mi fa ridere: in Italia si sono accorti del mio cognome solo quando ho iniziato a vincere, nessuno lo notava quando ero in difficoltà”. Ma l’apprezzamento dei fan italiani è risultato più evidente a Misano, quando il pubblico di casa lo scorso anno lo ha acclamato dopo la vittoria del titolo iridato.

Quartararo diviso tra Marquez e Rossi

Da bambino aveva un debole per Valentino Rossi, ricorda la sua storica vittoria a Jerez nel 2005, aspettava ore nel paddock per poter scattare una foto con lui. Destino ha voluto che Fabio prendesse il suo posto nella squadra ufficiale. “Valentino era l’idolo”, ma ammirava anche altri campioni di inizio millennio, come Casey Stoner di cui amava “lo stile”, Jorge Lorenzo per “la grinta”, Marc Marquez per “la velocità”.

Quest’ultimo non sarà presenta al GP di Argentina dopo l’infortunio rimediato a Mandalika durante il warm up. Per certi versi è un punto a suo favore, che gli consente di depennare uno dei possibili rivali per il Mondiale. Ma del resto dispiace vedere Marc Marquez nuovamente alle prese con problemi fisici. “Gli ho mandato messaggi di sostegno. Dal 2020 non ha avuto pace, è stato sfortunato. Posso solo provare a farlo sentire meglio”.

L’assenza del fuoriclasse della Honda toglie un po’ di sapore al campionato del mondo di MotoGP, quindi la speranza è che possa presto ritornare in pista per sfidarsi a suon di cronometro. Ma quando a Fabio Quartararo viene chiesto chi sia il più forte tra Valentino Rossi e Marc Marquez, cerca di spartire le grazie equamente: “Rossi è stato una leggenda e lo resterà per sempre. Ma se parliamo soltanto di guida, dico Marc”.