F1, Alex Del Piero innamorato della Ferrari: ecco il suo pronostico

L’ex calciatore della Juventus, Alex Del Piero, ha visto dal vivo le performance delle Ferrari sul tracciato arabo. Il Pinturicchio è un grande fan della F1.

In Arabia Saudita è andato in scena il secondo appuntamento del campionato del mondo di F1 2022. L’atmosfera non era delle più serene dopo gli attacchi dei ribelli che hanno creato il panico nelle ore precedenti il weekend. Durante la prima sessione di prove libere, dei missili hanno colpito la fabbrica Aramco, a pochi chilometri di distanza dal circuito. Per fortuna il fine settimana è proseguito con notizie solo di pista.

Alex Del Piero (Ansa Foto)
Alex Del Piero (Ansa Foto)

Il primo dato lampante è che la Ferrari c’è ed è prima in classifica costruttori. La Rossa ha marcato 78 punti in due Gran Premi, creando un piccolo gap in classifica costruttori sui due competitor principali. La Mercedes è in affanno e costretta ad inseguire a 38 punti, mentre la Red Bull Racing, dopo lo zero del Bahrain, si è portata a 37 punti. In classifica piloti Charles Leclerc è primo a 45 punti, Sainz è a 33, mentre Verstappen è salito a 25, grazie al primo successo stagionale.

Tra il campione del mondo olandese e il leader monegasco si è ripetuta la battaglia del Bahrain. Stavolta a spuntarla è stato Max che è riuscito a sfruttare al meglio le qualità velocistiche della sua RB18. La vettura sui lunghi rettilinei del tracciato cittadino di Jeddah volava, tuttavia la Ferrari recuperava nel misto, nei (pochi) punti di frenata della pista. Leclerc si è battuto come un leone, ma alla fine Max ne aveva di più. L’olandese ha portato a casa i primi 25 punti, ma la battaglia è appena iniziata.

Alex Del Piero, osservatore speciale

L’ex numero 10 della Juventus è stato intercettato da Sky Sport in griglia, prima dello spegnimento dei semafori del Gran Premio dell’Arabia Saudita. Alex è un grande appassionato di Motorsport e ha voluto toccare con mano le rivoluzionarie auto ad effetto suolo. La F1-75 è una delle vetture più belle della griglia e il Pinturicchio se ne è già innamorato. L’atteggiamento del team è quello giusto, meno chiacchiere e tanti fatti in questo inizio di stagione.

Del Piero ha espresso il suo punto di vista ai microfoni di Sky Sport. “La Rossa ha una schiena più dritta, c’è più consapevolezza soprattutto dopo le prime due gare, davvero fantastiche. La Ferrari è sempre la Ferrari per noi tifosi, ma quando cominci a vincere ha un sapore diverso. Si respira grande entusiasmo“. La Rossa ha atteso con pazienza il cambio di regolamento, lavorando alacremente in vista del 2022. In squadra nessuno ora firmerebbe per il secondo posto. Leclerc e Sainz sono una coppia ambiziosa che si completa alla grande.

Del Piero ha aggiunto: “Charles e Max come me e Totti? Sì, non è sbagliato come paragone. Magari è più facile vedere più ‘sportellate’ tra attaccanti e difensori. Ma è ovvio che all’interno di una gara, come di una partita, c’è tanto agonismo, foga, a volte ‘ferocia’, adrenalina e capita di andare a ‘toccarsi’ con le macchine, ma per loro è un divertimento. Poi è ovvio che a ‘ruote ferme’ ci siano delle simpatie e antipatie, come in tutti i gruppi di lavoro“. Il calciatore è molto positivo per il prosieguo della stagione.

Del Piero, inoltre, ha avuto l’occasione di incrociare la leggenda del rally Carlos Sainz, padre del ventisettenne pilota della Ferrari. “Sono un grande fan di rally ed è stato un piacere salutarlo. Lui è un super tifoso del Real Madrid, ma non abbiamo parlato di calcio, per fortuna, dopo la ‘bandiera nera’ sventolata alla nostra Nazionale. Anche se sono sicuro che gli azzurri rialzeranno la testa“. Una battuta finale anche sull’ex compagno di squadra alla Juventus, Zlatan Ibrahimovic. “Ibra non ci sta in una macchina di F1. Io sì, anche se ci stavo stretto nella monoposto. Scherzi a parte, è uno sport fantastico e la Ferrari ci dà un motivo in più per essere fieri di essere italiani“.