Verstappen per ora alza le mani: Red Bull ancora indecifrabile

Max Verstappen è apparso molto rilassato in conferenza stampa, dove è stato colui che ha attirato la maggiore attenzione dei media.

La stagione di F1 targato 2022 parte oggi dal Bahrain, con Max Verstappen che ha tutte le intenzioni di confermarsi campione del mondo per la seconda stagione consecutiva. L’olandese arriva in Bahrain da grande favorito, dopo aver fatto segnare il miglior tempo nei test invernali della scorsa settimana.

Max Verstappen
Max Verstappen (foto LaPresse)

Un inverno ricco di veleni è ormai giunto al termine ed è già ora di pensare al futuro. Super Max si presenterà al via della nuova stagione con il #1 stampato sulla livrea della sua Red Bull, cosa che non accadeva dal 2014 con Sebastian Vettel. Il team di Milton Keynes si è rivelato l’unico degno rivale dell’armata Mercedes, con il figlio di Jos perfetto sfidante di Lewis Hamilton.

La battaglia tra Verstappen ed il sette volte campione del mondo ci ha affascinato per tutto lo scorso campionato, e c’è chi è pronto a scommettere su una nuova battaglia tra loro due. La speranza dei tifosi è riposta nelle nuove regole, che potrebbero aver consentito alla concorrenza di ridurre il gap dai due top team.

La Ferrari è andata molto forte nei test, ma la F1-75 sembra ancora in leggero ritardo rispetto alla grande rivale. La Mercedes deve lavorare molto per rendere competitiva una monoposto per ora acerba e scorbutica come la W13, che ha comunque dato l’impressione di poter crescere in fretta.

Verstappen, ecco il suo commento in conferenza stampa

Max Verstappen è stato tra i protagonisti della conferenza stampa del venerdì, dove i piloti sono stati interpellati dai giornalisti. Al campione del mondo è stato anche chiesto cosa ne pensasse del report della FIA su quanto accaduto ad Abu Dhabi, che verrà finalmente reso noto nei prossimi giorni.

I test sono stati molto buoni, abbiamo completato tutto il nostro programma riuscendo a tirare fuori delle ottime prestazioni, anche se ovviamente c’è ancora tanto lavoro da fare. Al momento non saprei esattamente dove collocare la Red Bull, dobbiamo aspettare almeno le prove libere di oggi per capirci qualcosa in più“.

In questo fine settimana, Sebastian Vettel non sarà presente al via per via della positività al Covid-19. Al suo posto in Aston Martin ci sarà Nico Hulkenberg, con la stampa presente nel paddock di Sakhir che ha chiesto ai piloti un giudizio sulla situazione. A Verstappen è stato domandato se secondo lui sarebbe giusto far correre un pilota nonostante sia positivo.

Come pilota direi di si, se ti senti bene vuoi sempre correre e cercare di dare il massimo, ma ovviamente non dipende da noi, occorre seguire i consigli dei medici che ne sanno molto più dei piloti. Cosa ne penso del report su Abu Dhabi? Se ci saranno dei miglioramenti rispetto al passato ben venga, è giusto che alcuni particolari vengano chiariti, ma ormai siamo qui ed io voglio pensare soltanto alla nuova stagione“.

Dal 2022, la Honda è meno “presente” nel programma Red Bull, anche se continuerà a produrre e fornire le power unit al team di Milton Keynes. Al campione è stato chiesto un parere sul futuro di questa collaborazione e sulle performance viste nei test, ed il figlio di Jos ha risposto con ottimismo.

Conosco i nostri piani, abbiamo una struttura molto solida e so che potremo continuare a crescere insieme. Per quanto riguarda le nostre prestazioni è impossibile rispondere con certezza. I nostri riscontri sono stati molto positivi, abbiamo fatto un notevole step in avanti, ma è chiaro che è il confronto con gli altri è la cosa più importante. Soltanto in qualifica potremo avere un quadro più chiaro degli equilibri in campo“.