Sainz, che elogio al lavoro della Ferrari: arriva la frecciata su Abu Dhabi

Carlos Sainz ha parlato della grande crescita della Ferrari nella conferenza stampa di Sakhir. Lo spagnolo torna anche su Abu Dhabi.

Tutto pronto per le prime prove libere del Gran Premio del Bahrain, che scatteranno oggi alle ore 13. La favorita numero 1 per la vittoria è la Red Bull di Max Verstappen, dominatrice dei test, ma la Ferrari può giocare il ruolo della prima contendente. Charles Leclerc e Carlos Sainz sono apparsi molto carichi in conferenza stampa, ma hanno scaricato sulla concorrenza il fardello dei favoriti.

Carlos Sainz (LaPresse)
Carlos Sainz (LaPresse)

La Rossa si è giocata un vero e proprio all-in per il 2022, anno del ritorno delle monoposto ad effetto suolo. La F1-75 si è dimostrata affidabile e consistente sin dai test di Barcellona, dove i due piloti hanno totalizzato ben 439 passaggi sul tracciato catalano, l’equivalente di oltre 2000 chilometri in soli tre giorni.

La Ferrari si è ripetuta anche nelle prove della scorsa settimana, dove sono andate in scena delle vere e proprie simulazioni di gara che hanno evidenziato il gran potenziale di questa monoposto. Ovviamente, i test lasciano sempre il tempo che trovano, ma c’è da dire che l’ottimismo che si legge nelle facce del box rosso lascia ben sperare.

L’entourage di tecnici che Mattia Binotto non vuole lasciare niente al caso, come dimostrato dal fondo ulteriormente rivisto con l’obiettivo di limitare il porpoising, di cui la nuova Mercedes sembra soffrire enormemente. Il Cavallino è pronto, e gli avversari sono avvisati. Sarà l’anno buono? Il Bahrain inizierà a fornirci le prime risposte, anche se la stagione sarà lunghissima e non sarà di certo la prima gara a poter farci pensare a delle conclusioni definitive.

Sainz, otttimismo e frecciatina su Abu Dhabi

La prima conferenza stampa del mondiale di F1 targato 2022 è andata in scena questa mattina nel paddock di Sakhir, con Charles Leclerc e Carlos Sainz che hanno confermato il loro ottimismo. La Ferrari si è presentata con un progetto molto promettente, anche se la concorrenza resta molto forte.

La Red Bull è la favorita, con la Mercedes che resta indecifrabile. Sulla freccia d’argento sono attesi dei piccoli affinamenti aerodinamici volti a migliorare il porpoising, anche se il nuovo diffusore di cui si era parlato non si è visto alle verifiche tecniche. Tuttavia, il team di Brackley ci ha abituato a tirare fuori l’asso nella manica nel momento più importante, per cui è bene tenere alta la guardia.

Sainz non si è voluto sbilanciare nei pronostici, affermando: “Devo dire che al momento ho molta fiducia: i test sono andati via in maniera tranquilla per noi e siamo riusciti a chiudere ogni giornata senza problemi di affidabilità. Avevamo un programma ben definito che abbiamo completato senza intoppi. Dobbiamo lavorare tanto ma vogliamo fare bene, l’obiettivo per il Bahrain è quello di avere un week-end pulito“.

Questa sarà una stagione lunghissima, non dobbiamo fare errori ed abbiamo il compito di imparare al meglio questa nuova monoposto. Ovviamente, se ci sarà la possibilità di lottare per un obiettivo importante ci proveremo senza tirarci indietro, ma l’importante è non fare errori stupidi“.

I piloti sono stati interpellati sul report della FIA che tratta dei fatti di Abu Dhabi, con lo spagnolo che ha risposto in maniera piuttosto netta: “Sul report in merito ad Abu Dhabi sono molto interessato, perché voglio capire cosa ne è venuto fuori. Come sport dobbiamo imparare da certe situazioni e cosa cambierà in futuro, per far si che non si ripetano eventi simili“.

Carlos si è fatto sentire: “Poi però mi auguro che potremo finalmente voltare pagina. Da quel giorno sono ormai trascorsi più di tre mesi, c’è una nuova stagione che sta iniziando e stiamo ancora discutendo di quei fatti. Abbiamo il dovere di concentrarci sul campionato che sta iniziando“.