Ferrari, Binotto parla del rinnovi di Sainz: c’è qualche rischio?

Il team principal della Ferrari ha parlato del rinnovo di Carlos Sainz. Una questione che tiene in ansia diversi tifosi della Rossa.

E’ già da qualche tempo che lo va ripetendo e al termine dei test invernali della F1 in Bahrain lo ha ribadito. Mattia Binotto non ha intenzione di lasciarsi scappare Carlos Sainz. Nella sua prima stagione in rosso, il figlio d’arte si è infatti messo in buona luce, confermando le ragioni per cui dalla McLaren è stato voluto con forza per sostituire  Sebastian Vettel.

Mattia Binotto, Sainz (Ansa Foto)
Mattia Binotto (Ansa Foto)

Salvo che nelle primissime gare del 2021, il #55 si è reso protagonista di prestazioni costanti, con pochi errori e qualche limitato guizzo che, comunque, gli ha consentito di salire sul podio per quattro volte, tre in più del coccolato compagno di box.

Una solidità, la sua, molto apprezzata dalla dirigenza, se non altro per i punti portati a casa che, a fine campionato hanno garantito al team il terzo posto costruttori.

Binotto: Ferrari divisa tra Sainz e Schumacher? La situazione

Parlando del futuro della scuderia, l’ingegnere italo-svizzero ha negato la possibilità di un approdo immediato a Maranello di Mick. Almeno per il momento, dunque, vanno in archivio le chiacchiere che davano per certa una mossa di marketing acclamata e attesa da molti. Di sicuro dal pubblico più nostalgico del Circus che avrebbe voluto subito assistere al ritorno del glorioso binomio Cavallino- Schumi.

L’intenzione dei vertici dell’equipe modenese sarebbe quella di rinnovare con l’iberico almeno per il 2023, proprio per la sua velocità e consistenza, data ormai da una certa esperienza accumulata. “Ci stiamo lavorando su ogni giorno. Entrambe le parti hanno questa volontà. Si tratta solo di una questione di dettagli per giungere alla firma“, le parole del 52enne a DAZN.

Sebbene ancora in fase di trattativa, l’idea di massima è quella di continuare assieme. “Non è un segreto per nessuno che ne stiamo discutendo. Ciò che ancora non è chiaro è quando riusciremo a trovarci d’accordo su tutto. In ogni caso siamo contenti. Ci sono già stati dei passi avanti“.

Qualche settimana fa, lo stesso 27enne aveva confidato ai media iberici di essere ottimista. “Mi fido al 100% nel progetto e la squadra crede in me. Stiamo negoziando“, la sua conferma.

La permanenza alla Rossa del madrileno è spinta altresì da Sainz Sr.. Il Matador del WRC non ha mai nascosto la felicità di vedere il proprio pargolo nel team più amato al mondo, a dispetto della grande pressione che comporta.