Jorge Lorenzo, il padre stronca Dovizioso: “Un pilota del passato”

Chicho Lorenzo, papà di Jorge, torna a parlare di Dovizioso e non gli rivolge affatto dei complimenti: nuove critiche al pilota forlivese.

Il rientro di Andrea Dovizioso in MotoGP è stato molto complicato. I mesi di stop e il fatto di trovarsi a guidare una moto molto diversa da quella a cui era abituato sono stati dei problemi. Tra l’altro, la sua Yamaha era del 2019 e ciò ha reso tutto ancora più difficile.

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (Ansa Foto)

Il pilota forlivese ha rifiutato due volte la possibilità di guidare l’Aprilia. Una nel 2020, dopo la conferma della squalifica di Andrea Iannone, e l’altra nel 2021 dopo alcuni test svolti sulla RS-GP. Ha preferito attendere una chiamata che lo convincesse di più ed è arrivata. Ma sarà stata la scelta giusta?

Nel 2022 il Dovi dispone di una Yamaha M1 Factory, quindi di base parte come i piloti del team ufficiale. Nei test pre-campionato in Malesia e Indonesia non ha particolarmente brillato. Vero che ci sono tanti piloti vicini e bastano pochi decimi per fare un buon balzo in avanti, però il rider della squadra WithU RNF non è ancora a suo agio con il prototipo di Iwata e deve lavorare tanto per migliorare.

MotoGP, Chicho Lorenzo critica Dovizioso

Dovizioso ha grande voglia di dimostrare di poterci ancora stare in MotoGP, a dispetto dei suoi quasi 36 anni e di una griglia con tanti giovani molto forti. Ma non sono pochi ad essere scettici sulla riuscita del suo intento.

Tra questi c’è Chicho Lorenzo, che già nel recente passato non si era fatto problemi a rivolgergli qualche critica. Nel suo recente intervento sul suo canale YouTube “Motogepeando” è tornato a parlare del forlivese e lo ha fatto in questi termini: “A 35 anni non è nel momento migliore. Deve cambiare completamente stile di guida per adattarsi alla moto. Lo terranno lì per provare delle cose, come collaudatore, niente di più. Non è un pilota del presente o del futuro. È un pilota del passato”.

Il padre di Jorge Lorenzo non crede che il pilota del team WithU Yamaha RNF sia destinato a fare un buon campionato MotoGP 2022: “Con la sua mentalità del ‘vediamo cosa succede’ sarà una brutta stagione. Non lotterà, con quella mentalità hai già segnato le tue intenzioni. Bisogna combattere e se non hai tale ambizione, non farai nulla”.

Chicho Lorenzo non vede in Dovizioso la giusta mentalità per poter correre ad alto livello in top class e ritiene che sia tornato solamente per ragioni economiche: “Non ha più l’atteggiamento, la voglia e la mentalità. Vuole fare un anno e andare in pensione. È tornato per prendere qualche milione e godersi la vita”.

Il pensiero dello spagnolo è molto chiaro. Il tre volte vice-campione del mondo MotoGP, a suo avviso, non è più adatto a correre in un campionato così competitivo. Non ha il giusto spirito e le motivazioni che servono per affrontare una sfida così complicata. Lorenzo senior è categorico.

Vedremo se Dovi riuscirà a sorprendere. Sicuramente dovrà fare degli sforzi significativi per adattarsi alla Yamaha M1, altrimenti non sarà abbastanza veloce per fare buoni risultati. Il team gli dovrà venire incontro con qualche modifica, però dovrà essere soprattutto lui a fare la differenza cambiando lo stile di guida.

I dati di Fabio Quartararo possono aiutarlo, anche se “copiare” un altro pilota è sempre complicato. Ma il francese è il migliore interprete della Yamaha M1 e dunque l’ex rider Ducati può prendere spunti utili.