Formula E, Mortara vince gara 2 in Arabia Saudita: Giovinazzi fa fatica

La seconda prova della nuova stagione di Formula E vede vincere Edoardo Mortara sulla Venturi. Chiude il gruppo Antonio Giovinazzi.

Edoardo Mortara ha vinto per la quarta volta in carriera in Formula E, portandosi a casa Gara nell’e-Prix di Ad Diriyah. Il pilota svizzero, dotato anche di passaporto italiano, si è imposto con la vettura del team Rokit Venturi, dotato di powertrain Mercedes. Per il team ufficiale della Stella a tre punte è stata una gara da dimenticare, ma c’è comunque la consolazione per aver visto trionfare un proprio “motore”.

Formula E Edoardo Mortara (Twitter)
Formula E Edoardo Mortara (Twitter)

Mortara ha costruito il successo nelle fasi centrali della corsa, scavalcando il compagno di squadra Lucas Di Grassi che è giunto terzo. Per il team di Susie Wolff è sfumata la doppietta, dal momento che Robin Frijns è riuscito a piazzare la sua Envision in seconda posizione. Gli ultimi dieci minuti di gara sono stati disputati sotto Safety Car, a causa di un incidente che ha visto protagonista Alexander Sims con la Mahindra.

Quarto con la Porsche André Lotterer, seguito dall’Andretti di Jake Dennis. Sesto con la DS Techeetah Jean Eric Vergne, davanti alla prima Mercedes di Stoffel Vandoorne. Ottavo Oliver Rowland, seguito da Pascal Wehrlein. Solo decimo il vincitore di Gara 1 Nyck De Vries, protagonista di una gara da incubo dopo essere partito dalla pole. Ultimo Antonio Giovinazzi sulla Dragon dopo un fine settimana davvero difficile.

Red Bull fa la spesa per il Mondiale: arriva un big per il reparto motori

Formula E, Mortara domina mentre Giovinazzi fatica

Al via De Vries è impeccabile, con il nostro Mortara che riesce a mantenere la seconda posizione difendendosi da Frijns. Parte bene Giovinazzi che risale in diciannovesima posizione, davanti al compagno di squadra in Dragon, Sergio Sette Camara. Pessimo lo scatto di Vandoorne che scivola in undicesima posizione, in netta controtendenza con la gara del venerdì che aveva dato il via alla stagione di Formula E.

Antonio Felix Da Costa si dimostra in grande difficoltà e fa da tappo alle spalle dei primi, venendo sverniciato da diversi piloti con cui innesca dei duelli molto accesi. Tra i big, Frijns è il primo ad innescare l’Attack Mode, anticipando le mosse altrui. I primi tre lo attivano al giro successivo, ma le posizioni non cambiano.

Di Grassi utilizzo per primo il secondo Attack Mode e passa al secondo posto davanti a Frijns e Mortara, che perde posizioni per una diversa strategia. Di Grassi scavalca con grande cattiveria De Vries prendendosi il comando delle operazioni, mentre l’italo-svizzero scavalca Frijns per la terza piazza.

Il pilota della Mercedes risente del mancato utilizzo dell’Attack Mode, attivandolo in netto ritardo. Tutto ciò gli costa anche la posizione su Mortara. Il ginevrino supera il compagno di squadra e vola in testa, in un 1-2 delle Venturi davvero difficile da pronosticare. De Vries attiva la modalità di attacco molto tardi, scivolando al quarto posto.

Formula E: dominio Mercedes con De Vries in Arabia, male Giovinazzi

L’olandese commette un errore e viene passato da diversi piloti, una debacle inaspettata per il campione del mondo, vincitore ieri e partito in pole nella gara odierna. A dieci minuti dalla fine, Frijns rompe il dominio delle Venturi superando Di Grassi, portandosi in seconda piazza. La battaglia in vetta viene fermata dalla Safety Car, chiamata in causa dopo l’incidente della Mahindra di Alexander Sims. La corsa non riprende e per Mortara arriva il quarto trionfo in Formula E. Prossimo appuntamento a Città del Messico tra due settimane.