Marquez, il dramma del suo incidente: ecco il suo agghiacciante racconto

Marc Marquez ha parlato del terribile incidente che gli ha causato la diplopia. Lo spagnolo è in fase di recupero e vuole essere in Qatar.

Marc Marquez (Lapresse)
Marc Marquez (Lapresse)

La carriera di Marc Marquez sta affrontando una fase delicatissima. L’otto volte campione del mondo ha dominato i suoi primi anni in MotoGP, laureandosi iridato dal 2013 al 2019, con l’unica eccezione del 2015, quando lasciò spazio al duello in casa Yamaha tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

La vita e la carriera del nativo di Cervera sono state bloccate da un terribile infortunio, occorso a Jerez, nel luglio del 2020, prima tappa di un campionato caratterizzato dal Covid. Il crash gli ha provocato la rottura dell’omero del braccio destro. L’infortunio ha avuto compromesso tutta la sua stagione e, probabilmente, il momento più fruttuoso della sua esperienza sportiva. Il recupero da un problema del genere è molto complicato, anche per uno come lui che ha sembianze più aliene che umane quando indossa tuta, casco e guanti.

Marquez è tornato in pista nel 2021, a Portimao, saltando le prime due tappe del Qatar. Ha ottenuto ben tre successi al Sachsenring, Austin e Misano 2, prima che una nuova caduta in un allenamento off-road ed il ritorno della diplopia lo rimettessero di nuovo ko. Il rider spagnolo non dovrà operarsi per risolvere il problema alla vista, e sta tentando il tutto per tutto nel tentativo di correre il 6 marzo l’appuntamento inaugurale sul circuito di Losail.

MotoGP, ecco la data di presentazione della Honda: annuncio su Marquez

Marquez, ecco il racconto del suo incidente in off-road

Proprio nel momento in cui stava recuperando una buona forma, Marc Marquez ha nuovamente fatto i conti con la sfortuna. Dopo i successi di Austin e Misano, un’assurda caduta durante un allenamento off-road, a due passi da casa sua, gli ha provocato una brutta commozione cerebrale. La Honda ha subito comunicato la sua assenza alle tappe finali di Portimao e Valencia, e l’attenzione dei media si è subito catalizzata sulle sue condizioni.

In seguito, il problema principale è venuto fuori: il ritorno della diplopia gli ha causato un inverno terribile, e nella giornata odierna, l’otto volte iridato ha spiegato la dinamica del suo crash in una conferenza stampa indetta dalla Honda: “Mi stavo allenando e devo dire che l’incidente non è stato nulla di troppo grave. Ero in un piccolo circuito situato vicino alla mia città, e mi trovato con il mio amico Joseph Garcia“.

Marc Marquez torna a parlare: ecco come sta, i dubbi sul test di Sepang

Dopo una ventina di minuti gli ho detto che avevo intenzione di percorrere ancora un paio di giri, poi saremmo andati via. Sono caduto a destra, a causa di un highside, ma stavo bene. Passate poche ore ho fatto una doccia, ma c’era qualcosa che non andava. Ho contattato subito il mio dottore, che mi ha spronato a non andare nel panico e che la cosa si sarebbe risolta da sola. Effettivamente è quello che sta accadendo, ma non pensavo che ci sarebbe voluto così tanto tempo. Il rischio in questo sport è sempre altissimo e tutto può succedere in ogni istante“.